Tra quanto mi potrò vaccinare contro la Covid? Se non appartenete alla fascia di ultra 80enni, la risposta alla domanda non è semplice. Se da un lato è vero che il piano del Governo in merito al rilascio dei vaccini sulla popolazione italiana è stato definito, dall'altro le tempistiche sono tutto fuorché chiare. Anche perché la somministrazione delle due dosi previste di vaccino anti Covid viene organizzata in maniera differente a seconda delle regioni, che in queste settimane si trovano già in fasi differenti l'una dall'altra. Un nuovo portale cerca però di fare ordine in questo caos dando una risposta indicativa alla domanda: quando mi vaccinerò?

È il "Calcolatore per l'attesa per il vaccino contro il COVID-19" realizzato e pubblicato dalla matematica Anna Szczepanek e Anna Wójcicka, che ne ha curato la traduzione in italiano. Il portale è estremamente facile da usare: una volta raggiunta la pagina dello strumento, è sufficiente inserire i dati relativi a età, professione e stato di salute per ottenere una data indicativa di vaccinazione. Questa previsione si basa sulle caratteristiche personali (età e presenza di patologie, per esempio) messe a confronto con il piano nazionale suddiviso per categorie e fasi di somministrazione.

Non si tratta di uno strumento ufficiale, ovviamente, né di un calcolatore da prendere alla lettera: è probabile che le date possano variare e, probabilmente, risultare più ottimiste di quelle reali. Lo strumento resta però un mezzo utile per avere un'idea indicativa di quando ci si potrà vaccinare, soprattutto per quelle categorie più giovani caratterizzate (o meno) da patologie pregresse. All'interno del sito si trovano anche diverse informazioni utili come la suddivisione per categorie di rischio della fase 2 e le patologie che rientrano in queste singole categorie. Per accedere al calcolatore basta collegarsi a questo indirizzo.