Apple QuickTake

Nella storia delle tecnologia sono presenti molti prodotti nati e morti nel giro di poco tempo. Spesso si tratta di device che hanno saputo anticipare i tempi, ma che devono proprio a questo aspetto il loro fallimento. Se i tempi non sono maturi anche l'oggetto più tecnologico può fallire miseramente.
In questo campo Apple si è sempre fatta riconoscere per l'estrema intraprendenza di molti suoi prodotti. Tra questi troviamo palmari, videotelefoni e persino una macchina fotografica digitale. Quest'ultima si chiamava Apple QuickTake e oggi festeggia 20 anni dalla sua uscita, avvenuta nel 1994. Si tratta di una delle prime macchine fotografiche digitali destinate ad un pubblico di consumatori.

Probabilmente molti di voi non si ricorderanno questo prodotto; la QuickTake è rimasta sul mercato per soli tre anni, fino a quando Apple l'ha ritirata nel 1997. In questo lasso di tempo sono usciti tre modelli di macchina fotografica: il 100 e il 150 prodotti da Kodak e il 200 prodotto da Fujifilm. Un prodotto all'avanguardia per il tempo, peraltro costruito da due aziende leader del settore fotografico. Eppure il suo successo è durato poco.
La QuickTake – compatibile sia con Mac che con PC a parte il modello 200 – si avvaleva di una risoluzione di 640×480 e di un obiettivo da 0.3 MP. Nonostante il suo scarso successo, il Time ha inserito la fotocamera della mela nella lista dei "100 più grandi ed influenti gadget prodotti dal 1923 ad oggi", definendola come la prima macchina fotografica digitale per le masse. In realtà il primo vero apparecchio fotografico consumer risale al 1990 ed è la Dycam Model 1, anche conosciuta come Logitech FotoMan.

La QuickTake è stata rilasciata nel 1994 in America ed era in grado di immagazzinare otto fotografie alla massima risoluzione e trentadue a 320×240. La fotocamera aveva un flash ma non possedeva controlli per la messa a fuoco o lo zoom. Questo primo modello non permetteva di guardare un'anteprima di una foto né di cancellare un singolo file.
L'ultimo modello ha introdotto i controlli per la messa a fuco e l'apertura, ma anche la possibilità di immagazzinare le immagini su una periferica esterna. QuickTake è stata ritirata dal mercato nel 1997, poco dopo il rientro di Steve Jobs nell'azienda. Quest'ultimo è stato un momento fondamentale per Apple: una volta ripreso in controllo, Jobs ha eliminato tutti i prodotti non inerenti ai computer come i Newton, le Laserwriter e, appunto, le QuickTake.