Ha innovato il settore dell’energia in casa, nel condominio, in azienda. Ha innovato il settore delle smart city. Ha innovato il settore della mobilità elettrica. E ora Enel X porta la sua rivoluzione anche nel mondo fintech con il debutto di Enel X Pay, un conto corrente nativo digitale con carta e Iban italiano che, oltre a consentire di effettuare pagamenti e trasferimenti in tempo reale, permette di tenere sotto controllo le spese della famiglia: con l’opzione family si attiva per i figli da 11 a 18 anni un conto con carta prepagata abilitata a trasferimenti peer to peer, prelievi agli sportelli ATM e pagamenti sui siti e-commerce.

Il nuovo conto online di Enel X Financial Services si può gestire direttamente dalla app per smartphone (già disponibile su Google Play Store per Android e sull’Apple App Store), e grazie a un accordo con Mastercard permette di avere una carta, digitale o fisica (quest’ultima realizzata in bioplastica) collegata al circuito di pagamento internazionale accettato in oltre 52 milioni di esercizi nel mondo. E se la carta può essere utilizzata ovunque e per
qualunque spesa, Enel X Pay dà già, attraverso l’app, la possibilità di effettuare una vasta gamma di operazioni: dal pagamento di bollettini, tasse e tributi delle Pubbliche Amministrazioni aderenti al circuito pagoPA ai bonifici, fino allo scambio di denaro P2P (da utente a utente) senza costi.

E ancora, Enel X Pay consente direttamente da app di pagare i servizi di ricarica per le auto elettriche, tra cui quelli del circuito Hubject (la piattaforma di e-mobility di BMW, Bosch, EnBW, Enel X, Innogy, Mercedes, Siemens e Volkswagen con 250mila punti di ricarica in tutto il mondo). Ma le possibili integrazioni con tutto l’ecosistema del Gruppo Enel sono virtualmente infinite e ad alto valore aggiunto: non solo per chi è già cliente, ma anche per chiunque stia cercando un conto online agile e sicuro per pagare le spese quotidiane, controllare e gestire le proprie
finanze e intervenire in sicurezza sui piccoli e grandi progetti di risparmio (e di vita).

E con l’opzione family, che attiva un conto dedicato e una carta prepagata collegata, i genitori possono offrire ai figli da 11 a 18 anni l’opportunità di gestire in autonomia i propri risparmi, mentre mamma e papà possono comunque tenere sotto controllo saldo, movimenti, spese e transazioni, e fissare un limite di spesa, in modo da educare i ragazzi a un utilizzo consapevole del denaro.

Con Enel X Pay, Enel X allarga ai servizi finanziari la sua piattaforma di offerte e prodotti, entrando in un settore altamente competitivo nel quale portare la propria capacità di innovare e di sviluppare nuove soluzioni, dai servizi di consulenza e gestione finanziaria a quelli assicurativi. L’intento è anche quello di contribuire alla diffusione dei pagamenti digitali e allo sviluppo di servizi finanziari integrati con l’ecosistema Enel, con un modello di business
ispirato a quello di una Big Tech che mette al servizio dei clienti la propria capacità di innovare grazie anche a partnership strategiche con player tecnologici di primo piano. Quali ad esempio Paytipper, del quale il Gruppo Enel ha acquisito la maggioranza e con il quale è stata creata una prima offerta di servizi per i pagamenti online e offline, e SIA e Tink che, attraverso le loro piattaforme tecnologiche, abiliteranno tutti i servizi di Enel X Pay.