facebook nuova privacy

Non è certo un bel momento per Facebook, alle prese ormai da giorni con lo scandalo Cambridge Analytica, una crisi che ha messo ancora di più in risalto il tema della gestione della privacy sul social network. Per gli utenti, riuscire a impostare tutte le modalità per proteggere al meglio la propria privacy è sempre stato visto come un'impresa: troppe le funzionalità spesso non collegate fra loro. Un sistema molto frastagliato che Facebook, come risposta allo scandalo di questi giorni, ha pensato bene di ridisegnare, rendendolo più facile da gestire. Le novità riguardano la possibilità di controllare la privacy, la possibilità di cancellare definitivamente vecchi post dal social network, velocizzare e rendere più selettivo il processo di download della propria storia.

Non si tratta di vere e proprie novità in fatto di gestione della privacy, è piuttosto un nuovo modo di rendere più visibili e facili da gestire strumenti che prima erano sparsi in diverse sezioni.È un modo per riunirli tutti sotto un unico cruscotto e rispondere alla domanda di chiarezza e semplicità che arriva dai regolatori della privacy, americani ed europei. Nel nuovo cruscotto è possibile rendere più sicuro il proprio profilo grazie anche all’autenticazione a 2 fattori; controllare i dati personali, nel senso che si può rivedere ciò che si è condiviso e anche cancellarlo, ma anche rivedere le richieste di amicizia e le ricerche effettuate; gestire gli annunci pubblicitari, quindi gestire le preferenze che significa scegliere che tipo di informazione rendere visibile.

Le novità riguardano una maggiore facilità di accesso in un unico menu che si chiama "Privacy shortcut" alle impostazioni sulla privacy, attualmente "distribuite su 20 schermate diverse". C'è poi un nuovo strumento che si chiama "Access your information", che è "un modo sicuro per accedere e gestire le informazioni, come post, reazioni, commenti e ricerche che non si desidera più avere su Facebook", con la possibilità di cancellare definitivamente tutto questo materiale dai server della piattaforma. Questa è una novità, infatti non era presente prima.

Inoltre, Facebook perfeziona il l'archivio completo dei propri dati, rendendolo più selettivo. Si potrà chiedere solo quello dei post, delle foto o dei like. Per farlo, è sufficiente aprire la sezione "Impostazioni" e poi cliccare su "Scarica una copia dei tuoi dati di Facebook". Tutte le novità sono già partite e saranno estese a tutto il mondo, Italia compresa, nelle prossime settimane. I fatti recenti "hanno dimostrato quanto lavoro dobbiamo fare per rafforzare le nostre policy, nelle prossime settimane aggiorneremo i termini di servizio e le nostre politiche sui dati per meglio precisare quali vengono raccolti e come li usiamo" spiegano Erin Egan, VP and Chief Privacy Officer, Policy and Ashlie Beringer, VP and Deputy General Counsel di Facebook.