Apple Watch e gli smartwatch in generale non hanno solamente la funzione di tenere chi li usa collegato alle informazioni in arrivo dal telefono, ma sono dispositivi che possono aiutare a tenere sotto controllo parametri utili come l'attività fisica e il battito cardiaco. Apple in particolare ha puntato molto fin dall'inizio su questo aspetto dei propri dispositivi sviluppando una funzione di monitoraggio cardiaco a bordo dei propri orologi che in più di una occasione ha aiutato gli utenti a rilevare problemi che altrimenti sarebbero passati inosservati. L'ultimo caso si è verificato in Brasile e ha coinvolto un utente che proprio grazie al dispositivo è stato salvato da un potenziale futuro infarto rivelando una tachicardia che altrimenti sarebbe passata sotto silenzio.

 

La tachicardia segnalata

La testimonianza arriva dal profilo Instagram dell'utente, il brasiliano Jorge Freire che – stando al racconto fatto sul social – sul finire dell'anno scorso è stato avvisato dall'orologio che la sua frequenza cardiaca era risultata superiore ai 140 battiti al minuto per più di 10 minuti consecutivi. Messo in allarme l'uomo ha effettuato ulteriori controlli utilizzando l'orologio, che ha riportato frequenze allarmanti da 160 e 170 battiti al minuto. Recatosi al pronto soccorso ha ricevuto una visita dalla quale non è fortunatamente emerso nessun segno di infarto ma che ha però confermato la presenza di una pericolosa tachicardia della quale l'uomo non si era reso conto.

La risposta di Tim Cook

Nei giorni seguiti alla pubblicazione la storia dell'uomo è stata apprezzata e ricondivisa tanto che sembra essere finita all'attenzione del numero uno di Apple in persona, Tim Cook. Stando a un aggiornamento di Freire proveniente questa volta dalla propria pagina Facebook, il CEO avrebbe infatti scritto personalmente all'utente dichiarandosi rallegrato del suo stato di salute e ringraziandolo per aver condiviso la sua storia pubblicamente: "Caro Jorge – recita il testo dell'email riportato in una schermata – buon anno. Sono molto felice che tu stia bene ora. Desidero ringraziarti per aver condiviso la tua storia con noi: ci ispira a fare sempre meglio. Ti auguro il meglio, Tim".