Un rimborso per tutti gli utenti che hanno sostituito la batteria degli iPhone nel corso dell'ultimo anno. È l'ulteriore iniziativa messa in atto dall'azienda di Cupertino per mettere pace alle polemiche generate dall'ormai famoso caso del "rallentamento" degli iPhone previsto dalla mela per preservare la durata della batteria. Una decisione che non ha fatto piacere agli utenti e che ha già portato Apple ad abbassare il prezzo della sostituzione nei suoi negozi e a rendere opzionale questo rallentamento delle prestazioni. Ora, invece, arrivano i risarcimenti per molti utenti.

Secondo quanto annunciato dalla stessa Apple sul proprio sito ufficiale, tutti i clienti che hanno fatto cambiare la batteria dell'iPhone tra il primo gennaio 2017 e il 28 dicembre 2017 – e che quindi hanno pagato il prezzo intero della sostituzione – potranno accedere al rimborso del costo in eccesso. In breve, Apple risarcirà questi utenti con 60 euro. "Apple offre un credito di 60 euro ai clienti che hanno effettuato una sostituzione a pagamento della batteria di iPhone 6 o modelli successivi fuori garanzia tra il 1° gennaio 2017 e il 28 dicembre 2017" si legge sul sito. "Sono idonee le sostituzioni della batteria completate presso un Apple Store, un centro riparazioni Apple o un Centro Assistenza Autorizzato Apple".

Per evitare che alcuni utenti possano approfittarne indebitamente, però, Apple non consentirà di recarsi nei suoi Store per richiedere il rimborso, ma contatterà personalmente ogni utente interessato tra il 23 maggio e il 27 luglio 2018 attraverso una mail che spiegherà come ottenere il rimborso. Questo sarà poi inviato tramite trasferimento di fondi o come accredito sulla carta utilizzata per pagare la sostituzione della batteria. Se pensate di dover ottenere il rimborso ma non avete ricevuto la mail, potete contattare Apple entro il 31 dicembre 2018 e chiedere di poter ricevere quella cifra, ma solo provando di aver sostituito la batteria in un centro autorizzato.