È da mesi ormai che il gruppo Facebook ha reso pubblici i suoi piani per dare vita a una piattaforma di messaggistica istantanea comune che unisca WhatsApp, Messenger e i messaggi diretti di Instagram, ma sembra che ora il piano stia effettivamente concretizzandosi. L'ultimo indizio arriva dal social network fotografico, che ha iniziato ad avvisare alcuni utenti di un nuovo aggiornamento per Instagram che tra le altre cose renderà presto possibile chattare con gli utenti di Facebook.

Questa stessa novità era stata intercettata con qualche settimana di anticipo scandagliando il codice sorgente dell'app, ma ora — come riportano diverse testate online — sembra sia pronta al debutto: il gruppo Facebook sta infatti inoltrando la notifica a un numero per ora ristretto di utenti, con lo scopo di espandere la cerchia dei destinatari in breve tempo. Nella schermata introduttiva dell'aggiornamento si legge che "Da oggi c'è un nuovo modo di messaggiare su Instagram", che include chat più colorate che includono sia quelle di Instagram che quelle di Messenger, la possibilità di reagire con tutte le emoji supportate dal sistema operativo o di rispondere ai messaggi facendoli scorrere lateralmente, ma soprattutto un filo diretto con gli utenti Facebook.

Per il momento — riferisce chi ha già messo le mani sulla novità — la possibilità di contattare gli utenti di Facebook dall'interno di Instagram non è stata ancora attivata, ma dal momento che il messaggio di notifica ne fa esplicita menzione non c'è ragione di credere che questo non avverrà presto. Nel frattempo, le altre novità elencate restano un motivo più che valido per aggiornare i messaggi diretti di Instagram al nuovo sistema. Finora in effetti il social fotografico è stato piuttosto trascurato dagli sviluppatori da questo punto di vista e — fatta eccezione per le foto e i video a scomparsa — i messaggi diretti restano meno accessoriati e più scomodi da usare rispetto a WhatsApp e Messenger.

La fusione delle caratteristiche di Messenger nella messaggistica di Instagram per il momento è opzionale e legata a un aggiornamento facoltativo, ma dai piani del gruppo Facebook sul destino delle sue chat è facile intuire che presto il passaggio sarà obbligato. Prima però occorrerà attendere che la novità arrivi sugli smartphone di tutti gli utenti.