Ogni giorno su TikTok vengono pubblicati contenuti di ogni genere, e non manca chi utilizza la piattaforma di condivisione video semplicemente per omaggiare occasioni speciali, come del resto avviene su altri social come Instagram o Facebook. Un caso avvenuto in Malesia si è però trasformato in un fenomeno virale: si tratta del matrimonio di due adolescenti di 15 e 16 anni, le cui età hanno puntato i riflettori sui contenuti condivisi e innescato un dibattito sulla loro unione.

I video dell'avvenimento sono stati pubblicati sul social dalla zia e damigella d'onore della sposa, che in una delle clip ha domandato ai follower quanti anni dimostrassero i due sposi. Dopo aver rivelato la risposta — lei ha 15 anni, lui ne ha invece 16 — hanno iniziato a intensificarsi i commenti ai video degli spettatori che criticavano una unione in così giovane età. In Malesia in effetti la legge prevede che l'età minima per il matrimonio sia di 18 anni, ma per la legge islamica ugualmente in vigore il limite si abbassa a 16 anni per le ragazze, con eccezioni anche meno restrittive che possono essere garantite caso per caso per entrembi i sessi.

 

L'unione insomma è legale, anche se la situazione è denunciata da tempo organizzazioni che si battono per i diritti dei minori in tutto il mondo e criticata anche all'interno del Paese, come dimostrano i commenti in lingua ai video. Proprio l'intensificarsi delle reazioni alle clip del matrimonio deve aver risvegliato gli algoritmi di TikTok sempre a caccia di contenuti potenzialmente virali: il sistema ha infatti promosso i contenuti proponendoli alle pagine Per Te di un numero di persone altrimenti difficile da raggiungere dal solo account dell'autrice. Il video dei momenti salienti del matrimonio è stato rimosso dopo aver raggiunto più di un milione di visualizzazioni in poche ore, ma online rimangono le clip di preparativi e cerimonia, tutte con diverse decine o centinaia di migliaia di visualizzazioni e migliaia di commenti in totale.