Opinioni
14 Luglio 2015
18:08

Smartphone, le notifiche vi distraggono tanto quanto rispondere ad una chiamata

Secondo una nuova ricerca, le notifiche distraggono gli utenti tanto quanto rispondere ad un SMS o ad una chiamata. I ricercatori hanno scoperto che anche il solo suono – per quanto sia breve – è in grado di disturbare una persona, tanto da distrarla peggiorandone le performance.
A cura di Marco Paretti

Fino all'avvento dei primi smartphone, il nostro cellulare suonava per due motivi: una chiamata o un messaggio. Oggi, invece, lo fa continuamente: notifiche, avvisi, promemoria, WhatsApp, messaggi su Facebook e così via riempiono le nostre giornate facendo suonare all'impazzata lo smartphone e, da poco, lo smartwatch. Elementi che, secondo una nuova ricerca, distraggono gli utenti tanto quanto rispondere ad un SMS o ad una chiamata. Condotto su 150 studenti, lo studio ha chiesto ai volontari di concentrarsi su uno schermo e di premere i tasti di una tastiera quando su schermo apparivano determinate lettere.

I ragazzi hanno eseguito la prova due volte: in un primo momento senza essere interrotti e una seconda volta con disturbi dovuti a messaggi di notifica. I ricercatori hanno scoperto che anche il solo suono – per quanto sia breve – è in grado di disturbare una persona, tanto da distrarla peggiorandone le performance. Irrilevante anche il fatto che alcuni studenti abbiano ignorato le notifiche: il solo percepire il tono di notifica ci distrae abbastanza da ridurre pesantemente la nostra concentrazione. Il suono, di fatto, non è nemmeno necessario: basta la vibrazione per distogliere l'attenzione dal compito assegnato verso la notifica che giace immobile sul nostro schermo.

"I nostri risultati suggeriscono che gli smartphone possono ridurre l'attenzione delle persone anche se queste non interagiscono con il dispositivo" hanno spiegato gli autori dello studio. "Potrebbe diventare sempre più difficile mettere da parte i cellulari e concentrarsi pienamente su un'operazione alla volta, qualunque essa sia". I ricercatori hanno inoltre sottolineato il fatto che spesso le persone sono portate a guardare il proprio smartphone anche quando sanno che non dovrebbero, per esempio durante un esame, e quando non sono sicuri di aver ricevuto una notifica. Insomma, non importa che guardiate il vostro smartphone o il vostro smartwatch: le notifiche vi distraggono in ogni caso.

WhatsApp, chiamate in arrivo anche su Windows Phone
WhatsApp, chiamate in arrivo anche su Windows Phone
iPhone, ecco perché lo smartphone mostra schermate differenti durante le chiamate
iPhone, ecco perché lo smartphone mostra schermate differenti durante le chiamate
WhatsApp per BlackBerry 10 si aggiorna e introduce le chiamate VoIP
WhatsApp per BlackBerry 10 si aggiorna e introduce le chiamate VoIP
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni