spotify 10-anni

Si prospetta un pomeriggio senza musica per molti utenti Spotify in tutto il mondo. Nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 10 luglio, la nota piattaforma di streaming musicale è finita al centro di un malfunzionamento di natura ancora sconosciuta, che per la prima volta in anni ha reso impossibile a un gran numero di utenti accedere al servizio e — dunque — alla loro musica. L'azienda ha già raccolto le numerose segnalazioni del problema, rispondendo semplicemente di essere al lavoro per risolverlo.

Le segnalazioni degli utenti sono pervenute online principalmente su Twitter, dove gli utenti riferiscono tutti della stessa tipologia di malfunzionamento: l'app di Spotify si chiude non appena aperta, rendendo così impossibile sfogliare le playlist proposte dal servizio, accedere alla ricerca dei brani e perfino ascoltare le canzoni salvate tra le proprie preferite. La maggioranza delle segnalazioni proviene da utenti iOS, ma il problema sembra comunque non coinvolgere tutti gli utenti: quelli colpiti, nonostante l'alto numero di segnalazioni, sembrano essere una minoranza.

Il fatto che l'app si chiuda da sola e che il problema colpisca prevalentemente un solo sistema operativo potrebbe far pensare a un bug locale, ma in realtà il malfunzionamento sembra dovuto alla configurazione dei server che tengono in piedi il servizio. La prova arriva indirettamente dal portale Downdetector.com, che raccoglie le segnalazioni degli utenti distribuendole su una mappa: la cartografia che risulta dagli interventi degli utenti Spotify colpiti evidenzia l'Europa centrale e il Regno Unito come aree più colpite, ma la mancanza di segnalazioni negli Stati Uniti al di là della costa orientale potrebbe dipendere semplicemente dal fatto che in nordamerica la giornata sta ancora iniziando.

Spotify Down, come continuare ad ascoltare i brani

Mentre i tecnici del gruppo sono al lavoro per riportare la piattaforma online per tutti, chi è rimasto tagliato fuori dal servizio ha comunque un modo per continuare ad ascoltare i suoi brani: impostare il telefono in modalità aereo e recuperare le playlist precedentemente memorizzate sul telefono per l'ascolto in questa modalità; in questo modo l'app si avvia senza tentare di contattare i server ed evita così di bloccarsi. Sfortunatamente il trucco funziona soltanto se i brani sono stati scaricati in precedenza; per tutte le altre canzoni occorrerà attendere che l'app torni funzionante.