L'avvento del coronavirus e le conseguenti misure di distanziamento sociale hanno imposto a molte attività di chiudere i battenti mettendo una seria ipoteca sul loro futuro. A mesi di distanza dallo scoppio della pandemia e alle porte di una potenziale seconda ondata di contagi, Facebook ha introdotto sul suo social network una novità che potrebbe aiutare alcune di queste realtà commerciali a guadagnare qualcosa anche a serrande abbassate. Si tratta degli eventi a pagamento, ovvero di ritrovi virtuali con video da seguire in diretta in compagnia degli altri partecipanti, dietro l'offerta di una piccola somma di denaro per l'accesso che finirà nelle tasche degli organizzatori.

Cosa sono gli eventi online a pagamento di Facebook

L'annuncio è arrivato pochi giorni fa direttamente da Facebook, e le realtà che il gruppo desidera coinvolgere nell'esperimento sono numerose: si va dalle aziende ai creator presenti sulla piattaforma, per arrivare ai divulgatori e a chi semplicemente racconta le proprie passioni sul social, finendo con editori multimediali e testate giornalistiche. Nelle intenzioni del gruppo una piccola palestra potrebbe ad esempio organizzare corsi online, magari con ritrovi giornalieri in diretta. Allo stesso modo possono essere organizzati concerti, videolezioni, serate musicali e numerosi altri eventi a distanza il cui prezzo d'accesso può essere deciso dai gestori della pagina.

L'interfaccia per la consultazione degli eventi a pagamento è la medesima che riguarda i normali eventi Facebook: ogni ritrovo virtuale si può condividere a piacimento o rendere privato e prima di decidere se partecipare oppure no sono disponibili una descrizione sommaria scritta dagli organizzatori e il numero di partecipanti. L'unico aspetto che cambia è che il pulsante per la partecipazione è sostituito da un bottone per acquistare l'accesso, che richiede di immettere un metodo di pagamento per effettuare la transazione al prezzo richiesto.

Per il momento gli eventi online a pagamento saranno incentrati sull'utilizzo di Facebook Live, la piattaforma di streaming in diretta interna al social network, ma il gruppo Facebook sta sperimentando con l'estensione degli eventi anche all'interno di Messenger Rooms, le stanze del servizio di messaggistica istantanea nelle quali possono chattare e videochiamarsi in contemporanea ormai decine di persone. La novità in ogni caso è ancora in evoluzione, motivo per cui per il momento non è ancora disponibile per tutte le pagine legate a una delle attività supportate; dopo l'annuncio ufficiale però il rilascio dovrebbe essere questione di pochi giorni: le condizioni per poter partecipare al programma e le istruzioni per farlo sono disponibili sulla pagina che Facebook ha allestito appositamente.