facebook televendite

Facebook si dà alle televendite. Detta così può suonare un'azione strana, ma si sa che Facebook non fa mai cose a caso. Secondo quanto ricostruito da TechCrunch, la società di Mark Zuckerberg ha avviato alcuni test per far apparire all'interno delle dirette delle vere e proprie televendite. Si tratta di momenti in cui un venditore può mostrare la sua merce direttamente dal suo profilo e il tutto viene completato da un sistema di notifiche, simile a quelle che si attivano quando un utente è live con un video, lasciando poi a Messenger il ruolo di intermediario per effettuare prenotazioni e pagamenti della merce. Al momento il test è attivo in Thailandia e pare che i riscontri siano positivi.

Non è un mistero che Facebook voglia intensificare il mezzo video come contenuto da condividere tra gli utenti, ma, soprattutto, come grande opportunità di business. Non sorprende quindi apprendere che la società di Facebook ha avviato in questi giorni dei test sulle televendite. Si tratta di momenti non tanto diversi da quelli che si vedono nei canali specializzati, ad esempio come QVC, tanto per citare un nome, che darebbero ai venditori la possibilità di presentare la propria merce all'interno di video su Facebook live.

Questa modalità permetterà poi una interazione diretta e immediata tra venditori e utenti, interazione che poi si potrà sviluppare sotto forma di prenotazione dei prodotti e dei pagamenti attraverso la piattaforma Messenger. Al momento i test, con soddisfazione di tutti, sono attivi in Thailandia: "La Thailandia è una delle nostre comunità più attive sul mercato" ha detto Mayank Yadav, product manager di Facebook per Marketplace.

Marketplace è uno spazio già inaugurato dal social network circa due anni fa e accessibile anche in Italia dedicato alle vendite e alla promozione di prodotti tra gli utenti, un vero e proprio mercatino.

La possibilità di sfruttare i video i chiave commerciale è ormai uno dei principali obiettivi di Facebook, soprattutto per cercare di contrastare l'avanzate dei suoi grandi rivali come Amazon e eBay. In questo contesto non è escluso che anche Instagram possa poi un giorno essere una piattaforma "ideale" per le televendite, obiettivo non del tutto improbabile.