Il popolare sparatutto online Fortnite sta per dotarsi di una funzionalità che lo renderà ancora più divertente da giocare in compagnia di amici e compagni di gioco abituali: un sistema di videochiamate interno al gioco che permetterà di chiacchierare con gli altri giocatori durante gli scontri mantenendo i loro volti sempre ben visibili all'interno della schermata di gioco.

La novità è stata annunciata direttamente dagli sviluppatori di Epic Games, che hanno deciso di dotare Fortnite del supporto di un'altra app interna all'azienda, ovvero Houseparty. Quest'ultima è una piattaforma di chat e videochiamate acquisita proprio da Epic Games nel 2019, che oltre a fornire connettività video e audio ai suoi utenti permette di iniziare all'interno delle sessioni di conversazione delle vere e proprie partite a una ristretta selezione di giochi supportati dal software. Tra i giochi in questione — che finora sono stati per lo più versioni digitali di giochi da casa come Uno — ora figura proprio Fortnite.

Cosa serve per le videochiamate in Fortnite

Houseparty offrirà infatti una modalità di chiamata speciale per i giocatori dello sparatutto, che proietterà i volti dei partecipanti in una apposita sezione laterale della schermata di gioco. Per il momento le videochiamate in Fortnite saranno disponibili solo sulle versioni per PC, PlayStation 4 e PlayStation 5 del gioco, ma presto arriveranno anche altrove. Quel che è necessario per partecipare alle conversazioni in video è un account gratuito a Houseparty che andrà legato al proprio profilo su Fortnite e uno smartphone con l'app per le videochiamate installata a bordo: la fotocamera e il microfono utilizzati per i feed audio e video sono infatti quelli del telefono.

Come funzionano le videochiamate in Fortnite

Dopo aver effettuato il collegamento di Houseparty a Fortnite e aver riunito i compagni di gioco nella medesima stanza virtuale per avviare la partita, si potrà iniziare a giocare rimanendo in collegamento con i propri compagni. I giocatori che stanno parlando verranno visualizzati sul monitor o sullo schermo della TV insieme a quelli degli ultimi altri tre compagni che hanno preso la parola, mentre un algoritmo ritaglierà le sagome dei volti per apporli su sfondi colorati a tema Fortnite per garantire la privacy di tutti.