Le notizie di questi giorni che riguardano la diffusione del coronavirus parlano di Paesi a rischio di seconda ondata che fino a poche settimane fa sembravano avere il numero dei contagi sotto controllo, di test per chi rientra dall'estero e di località che stanno riadattandosi velocemente all'evolversi della situazione. Anche per questo motivo Google ha attivato all'interno del suo portale Viaggi una serie di funzionalità dedicate a chi in questo periodo turbolento sta per partire in villeggiatura, fuori dai confini italiani o comunque lontano da casa.

La percentuale di voli e alberghi a disposizione

Cercando una particolare destinazione di viaggio, Google saprà innanzitutto riferire se la zona è a rischio Covid-19 ed è necessario contattare le autorità locali per chiarimenti, oppure se le restrizioni precedentemente in vigore sono state eliminate. A partire dalla prossima settimana, il motore di ricerca offrirà inoltre per ogni località ricercata una panoramica sulla percentuale di voli e di sistemazioni disponibili rispetto alla normale capacità: sapere che un determinato aeroporto opera al 10 percento del proprio traffico o che le stanze d'albergo a disposizione in una località sono una frazione minima del normale è un elemento che può aiutare a decidere se è meglio cambiare destinazione o rimanere fedeli ai programmi già fatti.

Gli hotel con cancellazione gratuita della prenotazione

Infine, sempre a partire dai prossimi giorni, sarà introdotto nuovo filtro di ricerca all'interno delle opzioni per la scelta degli hotel, che permetterà di cercare esclusivamente tra le strutture che offrono la cancellazione gratuita della prenotazione. In questo caso, se un imprevisto legato a Covid-19 o ad altre motivazioni dovesse impedire di raggiungere la destinazione, sarà possibile recuperare almeno il costo del pernottamento.

Google Viaggi non basta

Per trarre vantaggio delle nuove funzionalità di Google Viaggi basterà recarsi sul sito del servizio da qualunque browser e iniziare a effettuare una ricerca, con una raccomandazione: per quanto Google possa offrire informazioni complete e a portata di clic, l'ideale in questa situazione è sempre informarsi personalmente sulle destinazioni che si desidera raggiungere. Una telefonata in più e una scorsa alle ultime notizie sono strumenti fondamentali per organizzare trasferte in tempi di Covid-19; in caso di viaggi all'estero, la tappa obbligata è il portale Viaggiare Sicuri allestito dal governo.