Tra poco su Instagram chiunque potrà dare il via alla propria personale raccolta fondi, per ottenere sostegno economico da amici e follower uniti per una causa comune. Lo ha annunciato in queste ore il gruppo Facebook, anticipando che presto porterà sulla piattaforma di condivisione fotografica la stessa novità che aveva debuttato già sul principale social dell'azienda.

Come creare una raccolta fondi su Instagram

Lo strumento per la creazione di una nuova raccolta fondi si troverà nelle impostazioni del profilo. Al loro interno apparirà un pulsante per dare il via a una nuova campagna, che avvierà la procedura. A quel punto occorrerà definire la categoria dell'iniziativa da una lista e descriverla con parole che leggeranno tutti gli eventuali destinatari. L'ultimo passaggio consiste nell'aggiungere un'immagine distintiva per la raccolta fondi e i dettagli del conto Stripe sul quale saranno raccolte le donazioni.

Chi può donare

Tutte le campagne ideate su Instagram verranno sottoposte a un processo di revisione da parte dei tecnici della piattaforma; una volta approvata e avviata, la raccolta fondi trova posto in primo piano sul profilo dell'organizzatore e dura normalmente 30 giorni, ma la durata può essere estesa a ripetizione e a piacimento. I partecipanti devono essere maggiorenni e possono scegliere se rendere pubbliche le donazioni effettuate o se contribuire alla causa in forma anonima — anche se gli organizzatori potranno comunque conoscere i dettagli dei benefattori e il loro contributo.

La fase di test

La novità è in arrivo già a partire da oggi ma il gruppo Facebook desidera assicurarsi che funzioni correttamente all'interno della piattaforma, motivo per cui inizialmente sarà riservata agli utenti di Stati Uniti, Regno Unito e Irlanda con uno smartphone Android. Successivamente sarà il turno degli utenti iPhone residenti in quei Paesi; una volta terminato il rodaggio tecnico della nuova caratteristica è atteso l'arrivo delle raccolte fondi personali anche al resto del mondo.