8 Giugno 2021
15:36

Su TikTok gira il video di una decapitazione: il social lo rimuove e si scusa

In queste ore i gestori della piattaforma di condivisione hanno fatto sparire ogni traccia del contenuto, non prima però che scatenasse panico e orrore tra gli utenti sollevando ancora una volta il tema della moderazione dei contenuti violenti all’interno di app e social destinati a giovani e giovanissimi.
A cura di Lorenzo Longhitano

Ormai gli unici contenuti che circolano sulla vicenda sono i video che invitano tutti gli utenti alla cautela, ma fino a pochi giorni fa su TikTok ha circolato una clip decisamente raccapricciante: una vera e propria decapitazione, inserita all'improvviso dopo la scena innocua di una ragazza che balla. In queste ore i gestori della piattaforma hanno fatto sparire ogni traccia del contenuto, non prima però che scatenasse panico e orrore tra gli utenti, sollevando ancora una volta il tema della moderazione dei contenuti violenti all'interno di app e social destinati a giovani e giovanissimi.

Il video violento

Il video originale è stato pubblicato dall'utente @mayenggo3 e ritrae inizialmente una giovane ragazza che balla a ritmo di musica, per poi cambiare drasticamente dopo pochi secondi. La scena passa a quella di una brutale decapitazione, al termine della quale la clip si interrompe e – come avviene su TikTok – riprende da capo. I primi utenti che si sono imbattuti nel video hanno pensato che la persona uccisa fosse la stessa bambina dei primi fotogrammi, probabilmente tratti in inganno dal titolo del video che in effetti mette le cose proprio in questi termini; a quanto pare però le due clip sono state fuse insieme separatamente e hanno origini diverse. La porzione cruenta del video circola infatti online già da tempo su siti che ospitano questa tipologia di materiale, e come altri contenuti si è diffusa una volta entrata in contatto con TikTok.

La reazione di TikTok

Online gli utenti che si sono imbattuti nel video hanno iniziato a tentare di ricostruire le circostanze dietro alla seconda porzione, mentre nello specifico su TikTok hanno iniziato a diffondersi clip che mettevano in guardia gli altri utenti sulla possibilità di imbattersi nel contenuto – nel frattempo diventato virale. I moderatori di TikTok dal canto loro si sono adoperati al più presto per rimuovere il video e per impedire che altre copie fossero caricate suoi suoi server, scusandosi con la comunità e con i suoi stessi moderatori coinvolti nelle operazioni di rimozione; purtroppo però questa potrebbe non essere l'ultima volta in cui i gestori della piattaforma dovranno rimediare a una situazione simile.

Un problema ciclico

Da una parte infatti la rimozione dei contenuti violenti o semplicemente inadatti è un problema che devono affrontare tutte le piattaforme di condivisione web; d'altro canto però non tutte le destinazioni online condividono il pubblico giovanissimo che TikTok attira con successo fin dal 2018 e che deve godere di protezione speciale. I moderatori si sono dimostrati spesso celeri nel rimuovere i contenuti che potevano rappresentare un pericolo o impressionare gli utenti, ma l'app, oltre a una particolare diffusione presso i minori, ha un'altra peculiarità che in queste situazioni si trasforma in un effetto collaterale: i video al suo interno si diffondono con viralità inaudita.

Una falla di TikTok permette di caricare video di violenza e pornografia
Una falla di TikTok permette di caricare video di violenza e pornografia
Mangia semi di papaya e trova vermi nelle feci, il video virale su TikTok da non ripetere a casa
Mangia semi di papaya e trova vermi nelle feci, il video virale su TikTok da non ripetere a casa
719 di Videonews
"Il virus creato in laboratorio": la bufala virale su TikTok (ma per il social non viola le regole)
"Il virus creato in laboratorio": la bufala virale su TikTok (ma per il social non viola le regole)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni