1 Dicembre 2021
11:50

Su Twitter non potrai più pubblicare la foto di qualcuno senza il suo permesso

Da oggi pubblicare materiale multimediale che ritrae un individuo non consenziente può portare alla rimozione da parte dei moderatori.
A cura di Lorenzo Longhitano

Da oggi su Twitter condividere foto e video di qualcuno senza il suo permesso è contro le regole: lo ha annunciato il social network con un intervento sul suo blog nel quale anticipa che il materiale in violazione delle norme sarà rimosso dai moderatori. La decisione rafforza le politiche già in atto relative alla pubblicazione di altre informazioni personali di individui non consenzienti, e punta a rendere la piattaforma un luogo più sicuro per la privacy sia di chi la frequenta, sia di chi non è iscritto.

Perché non potrai più condividere foto di terzi senza permesso

La ragione principale dietro al provvedimento in particolare è che la condivisione di materiale multimediale che ritrae persone non consenzienti può violarne la privacy: un individuo potrebbe non voler far sapere a tutto il mondo di essere in un determinato luogo o essere associato a determinati fatti. Per Twitter i rischi sono amplificati quando "l'abuso di questi materiali riguarda donne, attivisti, dissidenti e membri di minoranze". Twitter non è ovviamente l'unica piattaforma dove materiale simile può essere pubblicato, ma è comunque uno dei social network più frequentati al mondo nonché un mezzo di propagazione di news e confronto pubblico senza pari: per questo motivo, gli utenti potranno segnalare la presenza di materiale multimediale non autorizzato all'interno di un tweet per chiederne la rimozione.

I comportamenti sanzionati

Insieme alle foto permane il divieto di pubblicare altre informazioni personali come indirizzi e coordinate GPS che possono portare a localizzare qualcuno, documenti di identità, informazioni di contatto come numeri di telefono e indirizzi email, informazioni finanziarie, documenti bancari e dati medici e biometrici. L'intervento dei moderatori avverrà in accordo con le regole della piattaforma già in vigore: rimuoveranno i cinguettii che violano le regole e nel caso di violazioni reiterate prenderanno provvedimenti nei confronti degli autori. Tra i comportamenti oggetto di moderazione sono inclusi anche la minaccia di condividere informazioni personali, la condivisione di informazioni che possono portare terzi a ottenere dati personali (come ad esempio la pubblicazione di credenziali di accesso ai profili altrui) e la richiesta di ottenere le informazioni di qualcuno tramite mezzi illeciti.

Le eccezioni

I moderatori faranno delle eccezioni in alcuni casi: quando i protagonisti del materiale sono personaggi pubblici o individui presenti in tweet e materiali di pubblico interesse; quando il materiale è condiviso nello sforzo di aiutare qualcuno in una situazione di crisi (ad esempio per ritrovare persone scomparse); quando le immagini o i video sono già disponibili pubblicamente o sono già stati utilizzati da mezzi di comunicazione tradizionali, come giornali, televisione e testate online.

Presto su Twitter potrai rimuovere i follower senza bloccarli
Presto su Twitter potrai rimuovere i follower senza bloccarli
Ora puoi pubblicare foto e video su Instagram anche dal computer
Ora puoi pubblicare foto e video su Instagram anche dal computer
Qualcuno dica a Facebook che il futuro in realtà virtuale di Zuckerberg non interessa a nessuno
Qualcuno dica a Facebook che il futuro in realtà virtuale di Zuckerberg non interessa a nessuno
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni