I messaggi vocali sono una delle caratteristiche più apprezzate e contemporaneamente più odiate all'interno di WhatsApp, ma non tutti sono esattamente dei maestri nell'utilizzarli. Nelle prossime settimane all'interno dell'app apparirà una nuova funzionalità pensata per mettere queste comunicazioni anche alla portata dei più insicuri: la novità è un nuovo pulsate che permette di riascoltare i vocali appena registrati, prima però di inviarli definitivamente ai destinatari.

La novità in fase di sviluppo

Della novità non c'è ancora traccia nelle versioni ufficiali dell'app, per un motivo molto semplice: si tratta di una caratteristica sulla quale gli sviluppatori stanno ancora lavorando. A parlarne per prima è stata la comunità di utenti di WABetaInfo, che però ha anche affermato che la funzione non è ancora neppure apparsa nelle versioni preliminari dell'app. Nonostante questo, è stato diffuso online un video che mostra il comportamento e i dettagli della nuova funzionalità rendendoli chiari fin da ora.

Come funziona la revisione dei messaggi vocali su WhatsApp

Fino ad oggi, al termine della registrazione di un vocale, quest'ultimo viene inviato direttamente al destinatario; che questo avvenga nella modalità di registrazione a pressione, o che succeda con la registrazione prolungata che si attiva facendo scorrere il pulsante di registrazione verso l'alto, il risultato non cambia. Tra pochi giorni o poche settimane le cose cambieranno: nella modalità a registrazione prolungata gli utenti avranno la possibilità di cancellare il messaggio in fase di registrazione oppure di riascoltarlo attraverso un apposito pulsante che appare in questa situazione. Toccando il tasto, il vocale appena registrato viene riprodotto sul telefono del mittente, che può poi decidere se inviarlo definitivamente oppure eliminarlo per tentare un'altra registrazione.

Non è chiaro purtroppo quando la novità vedrà la luce sulle veresioni per Android e iOS dell'app. Nel frattempo, gli utenti dovranno accontentarsi dei vocali con velocità di riproduzione aumentata e raddoppiata, che stanno apparendo all'interno di WhatsApp in questi giorni.