2 Luglio 2021
10:49

Su WhatsApp potrai scegliere la qualità dei video che invii

Gli sviluppatori della piattaforma di messaggistica stanno lavorando a una funzione che permetterà agli utenti di decidere a quale livello di qualità desiderano inoltrare i loro video ai contatti desiderati. La compressione sarà fatta dall’app a seconda dell’impostazione scelta tra le tre a disposizione.
A cura di Lorenzo Longhitano

Uno degli aspetti nei quali WhatsApp rimane ancora parecchio indietro all'avversaria Telegram è la sua scarsa abilità nel gestire i contenuti video. Quando si tratta di inviare una clip sulla piattaforma di messaggistica del gruppo Facebook, gli algoritmi ne abbattono risoluzione e dettagli per poterla inviare più rapidamente, ma così facendo rendono spesso il contenuto in meno coinvolgente o degno di essere conservato come ricordo. Presto però le cose andranno diversamente: gli sviluppatori stanno infatti lavorando a una funzione che permetterà agli utenti di decidere a quale livello di qualità desiderano inoltrare i loro video ai contatti desiderati.

Le opzioni per scegliere la qualità dei video

Per il momento la funzionalità è ancora in fase di sviluppo: ad averla intercettata all'interno dell'app è la comunità di WABetaInfo, che è riuscita a carpirne in anteprima alcune schermate che ne chiariscono il funzionamento. Le opzioni si troveranno nella sezione dell'app dedicata al risparmio dati, e saranno tre: la prima lascerà decidere a WhatsApp quale sia il compromesso ideale tra dimensioni del file inviato e qualità del contenuto, esattamente come avviene adesso; la seconda privilegerà le caratteristiche originali del video, anche a costo di impiegare più tempo per l'invio e più spazio sulla memoria dei telefoni destinatari; la terza lavorerà al massimo sulla compressione per far sì che la clip venga stoccata senza occupare troppo, a scapito però della qualità finale.

A cosa serve la nuova funzione

La novità insomma funziona in modo diverso da quanto avviene su Telegram, dove per ciascun video è possibile decidere separatamente e con precisione la risoluzione e il livello di qualità. Gli sviluppatori di WhatsApp – più che un modo di decidere quale contenuto merita di essere inviato intonso e per quale può invece bastare una versione compressa – sembrano voler dare modo agli utenti con smartphone capienti e connessioni 4 o 5G di trarre il massimo dai loro dispositivi, senza togliere nulla a coloro che hanno prodotti meno sofisticati.

Se hai uno di questi smartphone, da novembre non potrai più usare WhatsApp
Se hai uno di questi smartphone, da novembre non potrai più usare WhatsApp
Su WhatsApp potrai trasformare le foto in adesivi
Su WhatsApp potrai trasformare le foto in adesivi
Da questa estate potrai usare WhatsApp su più dispositivi anche a telefono spento
Da questa estate potrai usare WhatsApp su più dispositivi anche a telefono spento
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni