È da tempo ormai che gli sviluppatori di WhatsApp stanno lavorando su modifiche che renderanno più semplice silenziare e nascondere le conversazioni alle quali non si ha intenzione di prestare troppa attenzione. Le indiscrezioni sulla modalità vacanza si sono susseguite per mesi, ma in questi giorni è emersa un'altra novità all'interno delle versioni preliminari dell'app: l'eliminazione delle chat archiviate e la loro trasformazione in una nuova sezione posta in cima alla lista delle conversazioni.

La modifica è stata intercettata come di consueto dalla comunità di WABetaInfo, che in una delle ultime versioni beta di WhatsApp per il sistema operativo iOS hanno notato una nuova voce al primo posto nella lista delle conversazioni attiva: battezzata Read Later, si traduce in italiano con Da leggere, o con Leggilo dopo. La funzione della nuova sezione è simile a quella della sezione chat archiviate: al suo interno si possono spostare tutte le chat che non si desiderano vedere in primo piano, magari per evitare distrazioni.

La differenza con l'attuale archivio è che all'arrivo di nuovi messaggi all'interno di queste conversazioni, lo smartphone non emetterà alcuna notifica. In sostanza le chat catalogate come Da leggere rimarranno in una sorta di dimenticatoio: gli utenti potranno visionare i nuovi messaggi arrivati ogni volta che vorranno aprendo la sottolista, ma dalla nuova sezione neanche i gruppi dall'attività più frenetica potranno recare disturbo agli utenti. In compenso, la sezione Leggilo dopo non sarà più posizionata in fondo alla (a volte interminabile) lista delle chat attive, ma si potrà raggiungere comodamente grazie a una scorciatoia in cima all'elenco.

Così descritta, la sezione Leggilo dopo suona come l'implementazione finale della tanto vociferata modalità vacanza. Nelle impostazioni della nuova funzionalità è in effetti presente un interruttore che consentirà di far uscire le chat dalla speciale sezione all'arrivo di nuovi messaggi – esattamente come avviene come l'attuale archivio delle chat. Per avere la novità a disposizione occorrerà però attendere ancora qualche giorno o settimana: l'avvistamento nelle versioni preliminari di WhatsApp vuole solitamente dire che la funzionalità in sviluppo è in arrivo, ma anche che la disponibilità non è stata messa in calendario