Microsoft torna a puntare al mercato dei tablet economici con il nuovo Surface Go, l'ultima proposta dell'ormai famosa linea di prodotti dell'azienda di Redmond che da oggi può contare anche su un dispositivo più contenuto ed economico. Si parla di uno schermo da 10 pollici caratterizzato da un design simile a quello del fratello più grande, il supporto a Windows 10 e un prezzo di 399 dollari. Sarà disponibile per il preordine a luglio con spedizioni e vendite previste per agosto.

Dal punto di vista visivo il Surface Go è di fatto una versione più contenuta del Surface Pro: un rapporto di 3:2 con risoluzione di 1800×1200, un supporto integrato per mantenere il dispositivo verticale, una fotocamera frontale abilitata al riconoscimento del volto e una nuova presa USB di tipo C per ricaricare il tablet o collegare gli accessori. Per quanto riguarda le funzioni, il Surface Go continuerà ad offrire la stessa esperienza di Windows 10 offerta anche dalle versioni più grandi e costose, compreso il supporto per la tastiera proprietaria e la Surface Pen, da acquistare separatamente.

Dove il tablet si contiene è nelle caratteristiche tecniche: il nuovo Surface integra un Pentium Gold 4415Y di Intel – un dual core di settima generazione – con 4 o 8 GB di RAM e due opzioni di memoria: 64 GB di eMMC o 128 GB di SSD. Grazie all'utilizzo di un processore bilanciato dal punto di vista delle performance, consumo energetico e dispersione del calore, il Surface Go ha un'autonomia di circa 9 ore. Se questa nuova proposta avrà successo, però, solo il tempo saprà dirlo. Di certo la concorrenza è al momento più forte che mai: il Surface Go dovrà vedersela con il nuovo iPad da 329 dollari, un concorrente decisamente forte, soprattutto considerando l'enorme ecosistema di applicazioni che Apple si porta dietro.