Opinioni
22 Dicembre 2014
17:52

The Interview, BitTorrent potrebbe distribuire il film che ha fatto arrabbiare la Corea del Nord

BitTorrent, il noto servizio di file sharing, potrebbe distribuire The Interview. Sony è infatti alla ricerca di un distributore alternativo che possa pubblicare la pellicola contestata dalla Corea del Nord.
A cura di Marco Paretti

Sono state settimane difficili per Sony. L'attacco hacker che ha colpito la divisione cinematografica del colosso giapponese ha messo in ginocchio l'azienda e creato pericolosi precedenti per l'intera industria. In seguito alle minacce di attacchi terroristici nei confronti dei cinema che avessero proiettato il film, infatti, Sony ha deciso di cancellare il lancio di The Interview, la pellicola "responsabile" dell'intera vicenda.
Una decisione che non tutti hanno visto du buon occhio per le implicazioni che potrebbe avere sulle future uscite. Il film, però, uscirà e ora si pensa ad una distribuzione online che possa soddisfare chiunque voglia vederlo senza temere ripercussioni.

Il CEO di Sony, Michael Lynton, ha dichiarato che finora "nessun servizio di video ondemand si è fatto avanti per distribuire il film al posto nostro". In effetti l'azienda sta cercando un distributore alternativo per la pellicola, una volontà confermata anche dal legale David Boies: "Sony sta lottando per distribuire il film. Sarà distribuito. In che modo, però, credo che nessuno lo sappia".
Nelle ultime ore si è fatto avanti il noto servizio di file sharing BitTorrent, il quale vorrebbe caricare The Interview sui propri server, pubblicandolo all'interno del servizio BitTorrent Bundle.

"Come chiunque nel mondo, anche noi abbiamo seguito l'attacco nelle ultime settimane. In molti ci hanno chiesto se la pubblicazione di The Interview potesse avvenire tramite BitTorrent" si legge nel comunicato "Sebbene solitamente non commentiamo questioni legate ad altre aziende, la risposta è sì. BitTorrent Bundle sarebbe in effetti la maniera migliore per distribuire il film".
La proposta è quella di pubblicare The Interview tramite BitTorrent Bundle, un servizio che permette di distribuire diverse tipologie di file in maniera del tutto legale, sia gratuitamente che dietro pagamento di una determinata cifra. BiTorrent ha inviato la proposta a Sony, ma finora l'azienda giapponese non ha ancora risposto. Ne sapremo sicuramente di più nei prossimi giorni.

Attivista vuole "sganciare" 100.000 copie del film The Interview sulla Corea del Nord
Attivista vuole "sganciare" 100.000 copie del film The Interview sulla Corea del Nord
The Interview è disponibile online, ma ne è valsa la pena?
The Interview è disponibile online, ma ne è valsa la pena?
Attacco hacker a Sony, gli USA confermano il coinvolgimento della Corea del Nord
Attacco hacker a Sony, gli USA confermano il coinvolgimento della Corea del Nord
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni