Social network e piattaforme di messaggistica sono tra i luoghi dove hacker e truffatori possono trovare il maggior numero di potenziali vittime per le loro operazioni. Instagram non fa eccezione e da qualche tempo ha iniziato ormai ad affollarsi di inviti e link che non costituiscono altro che esche per potenziali raggiri: molti hanno iniziato a diffondersi attraverso i messaggi privati del social, e in particolare per mezzo di gruppi ai quali si viene invitati a propria insaputa. Fortunatamente la soluzione per impedire di essere disturbati da sconosciuti su Instagram è semplice.

Per i truffatori i gruppi su Instagram rappresentano un mezzo prezioso per contattare potenziali vittime: creare un gruppo consente infatti di raggiungere più persone contemporaneamente con un unico messaggio. In realtà è difficile che gli utenti del social caschino in una trappola simile, anche perché i messaggi inviati in questo modo al momento sono costituiti quasi sempre da semplici link da toccare. Trovarsi costantemente inseriti all'interno di nuovi gruppi può però essere una seccatura, motivo per cui la soluzione definitiva può essere bloccare l'aggiunta da parte di utenti che non si conoscono. Chi ha un profilo privato si trova già i messaggi provenienti dagli sconosciuti archiviati in una casella specifica: non generano notifiche e per essere letti richiedono di visitare l'apposita sezione; i gruppi non fanno eccezione.

I profili destinati ai creator o alle aziende dispongono invece di una misura di sicurezza aggiuntiva, che scherma i profili anche dalla ricezione di richieste da parte di sconosciuti. Chi ha uno di questi account (crearlo è decisamente semplice) può trovare l'opzione tra le impostazioni di Instagram, alla voce Privacy. La sottosezione da cercare è quella relativa ai Messaggi, e l'impostazione da modificare si chiama Consenti nuove richieste di messaggi: scegliendo l'opzione Solo le persone che segui, tutte le richieste provenienti dagli altri account finiranno automaticamente cestinate.