tiktok

La FTC (Federal Trade Commission) ha comminato a TikTok una multa da 5,7 milioni di dollari per aver violato la privacy degli utenti minori di 13 anni. La violazione consiste nell'aver raccolto dati personali degli utenti giovanissimi, come nomi, email, indirizzi e foto, in violazione della legge americana, del 1998, che protegge la privacy dei bambini, la "Children’s Online Privacy Protection Act". L'applicazione, nata dalla fusione con musical.ly lo scorso agosto, in pratica avrebbe proceduto alla raccolta dei dati personali degli utenti giovanissimi senza preoccuparsi della norma vigente negli Usa, un problema ereditato proprio da musical.ly. TikTok permette di caricare brevi video in cui gli utenti, per lo più giovanissimi, appunto, si divertono a simulare situazioni divertenti su basi musicali. Negli Usa, secondo quanto rivelato da FTC, l'app conta 65 milioni di utenti. TikTok sul proprio sito ha dato notizia dell'accordo raggiunto con la FTC pagando una somma che è la più alta mai pagata negli Usa in un contesto simile e, nel contempo, ha annunciato l'apertura di una sezione in-app dedicata agli utenti più giovani in cui potranno solo visualizzare i video, senza possibilità di interazione con essi. Gli utenti con meno 13 anni avranno bisogno del consenso dei genitori.

TikTok è nei guai negli Usa per aver violato la privacy degli utenti più giovani, quelli che rappresentano la maggior parte dell'utenza complessiva. L'app, nata dalla fusione con musical.ly, ha continuato, dall'agosto scorso, a raccogliere i dati personali degli utenti con età sotto i 13 anni senza badare alla norma che regola la privacy degli utenti giovanissimi online, la "Children’s Online Privacy Protection Act", la quale prevede che qualsiasi applicazione o sito web destinato ai bambini, come TikTok appunto, richiede sempre il consenso dei genitori per gli utenti che hanno meno di 13 anni, per condividere le informazioni personali su quell’applicazione o sito web.

In violazione di questa norma la FTC, la commissione governativa per l'antitrust, ha comminato, dopo aver raggiunto l'accordo, a TikTok la multa più salata mai pagata negli Usa per la violazione della privacy dei minori: 5,7 milioni di dollari.

TikTok con un comunicato pubblicato sul proprio sito, ha dato annuncio della multa e ha anche aggiunto che da oggi per usare l'app gli utenti minori di 13 anni avranno bisogno del consenso dei genitori e, ha aggiunto ancora, all'interno dell'app verrà creata una sezione per i minori i quali potranno solo visualizzare i video senza possibilità di interazione con essi.