Sembrava un Apple Store, di  con una grande struttura in vetro trasparente, ingresso di un negozio ben più grande posizionato sotto terra, come sulla quinta strada di New York. Invece si trattava solo di un ascensore sulla strada. Eppure è bastata l'insegna di una mela per attirare un grande numero di persone che si sono diligentemente messe in fila davanti alle porte di vetro come se si trovassero davanti ad un Apple Store. Ma no, in realtà erano davanti ad un ascensore. È successo proprio a New York, sulla 23esima strada.

La struttura ricorda effettivamente quella del cubo posizionato sopra il negozio della mela, tra più iconici di Apple. Anche perché i responsabili dello scherzo si sono premurati di renderlo il più veritiero possibile: hanno aggiunto l'insegna a forma di mela morsicata, dei ragazzi vestiti da dipendenti e persino un piccolo gruppetto di finti giornalisti. Per concludere, hanno anche aggiunto una finta fila di 50 persone. Il tutto, ovviamente, il giorno del lancio del nuovo iPhone X, lo scorso venerdì 3 novembre. E se pensate che nessuno si farebbe fregare da un ascensore camuffato da Apple Store, vi sbagliate.

Molti passanti hanno pensato che quello fosse effettivamente l'ingresso ad un nuovo Apple Store, così si sono messe in fila in attesa dell'apertura. Qualcuno avrà persino pensato di poter acquistare l'iPhone X nonostante non avesse effettuato il preordine e negli altri store le file fossero ormai chilometriche. Così decine di persone si sono accodate ai finti avventori davanti alle porte di vetro, sono state intervistate dai finti giornalisti e istruite dai finti dipendenti. Una volta scesi si sono resi conto dello scherzo, ma a quel punto sono diventati parte integrante dello stesso: i responsabili gli hanno chiesto di risalire tenendo in mano dei sacchetti con il simbolo della mela, per portare avanti lo scherzo agli occhi di chi era ancora in fila. Lo scherzo è stato organizzato dal canale YouTube Improv Everywhere.