Se ricevete una mail apparentemente in arrivo da Netflix che vi chiede informazioni personali fate attenzione: è una truffa che in questi giorni sta tornando ad insidiare tutti gli utenti della famosa piattaforma di streaming online. A denunciarlo è la Federal Trade Commission statunitense, che negli ultimi giorni ha sottolineato l'arrivo di una nuova ondata di mail che hanno l'obiettivo di sottrarre i dati personali degli iscritti. Come? Semplice, chiedendo agli utenti di fornire informazioni come password e dati delle carte di credito come parte di un aggiornamento dei dettagli di pagamento. Una nuova minaccia che arriva in un periodo in cui truffe telefoniche, messaggi sospetti su WhatsApp e tentativi di frode tramite phishing stanno aumentando esponenzialmente. Ecco come scoprire quali messaggi sono truffe e come comportarsi.

"Stiamo incontrando difficoltà con le tue informazioni per la fatturazione" si legge nella finta mail di Netflix. "Ci riproveremo, ma nel frattempo dovresti aggiornare i dati di pagamento". In tutto e per tutto la mail ricorda le notifiche che Netflix invia quando si riscontrano problematiche relative al pagamento mensile dell'abbonamento, con tanto di testo identico. La mail, quindi, è ancora più pericolosa perché in effetti quando si riscontrano problemi di questo tipo Netflix invia una mail chiedendo di aggiornare i dati di pagamento e rimandando ad una pagina dove è possibile inserire i propri dati. Non è quindi vero che la mail è truffa di per sé, perché di fatto copia una comunicazione che il servizio fa agli utenti in caso di problemi.

Come difendersi dal phishing

Per assicurarsi di non cadere nel tranello, però, basta seguire pochi accorgimenti. Uno su tutti è quello di diffidare di tutte queste comunicazioni, anche quelle ufficiali, ed evitare di cliccare i link contenuti all'interno di esse preferendo sempre l'apertura del sito web. Se avete dubbi sui vostri pagamenti, quindi, basta aprire Netflix.com, loggarvi sul sito e cercare se ci sono notifiche relative a problematiche. Potete anche aprire la pagina relativa alle opzioni di pagamento per controllare che sia tutto in regola. Infine, le mail reali rimandano ad una pagina già compilata con i vostri attuali dettagli di pagamento, cosa che la mail finta ovviamente non può fare. Attenzione anche all'url: quello vero è qualcosa che somiglia a Netflix.com/simplemember/editcredit.