L'account Twitter @POTUS, cioè quello destinato al Presidente degli Stati Uniti, non sarà più in mano a Donald Trump. Joe Biden, il presidente eletto dalla ultime elezioni statunitensi, metterà le mani su tutti gli account social legati alla Casa Bianca durante l'Inauguration Day previsto per il prossimo 20 gennaio. Da quel momento, l'account Twitter che tanto si è resto protagonista della presidenza di Trump non vedrà più messaggi scritti dal presidente uscente, che potrà continuare a utilizzare solamente il suo profilo personale. "Twitter si sta preparando a supportare la transizione dell'account istituzionale della Casa Bianca il 20 gennaio 2021" ha spiegato un portavoce del social.

Gli accessi saranno quindi trasferiti dopo il giuramento previsto durante l'Inauguration Day, cioè il momento in cui Biden diventerà effettivamente il Presidente degli Stati Uniti d'America. "Come abbiamo fatto per la transizione nel 2017, questo processo sarà eseguito con il consulto della National Archives and Records Administration" ha spiegato la piattaforma. Oltre all'account @POTUS, anche tutti gli altri profili istituzionali passeranno sotto la supervisione di Biden, compresi @Whitehouse, @VP (destinato a Kamala Harris) e @FLOTUS. Tutti i contenuti esistenti su questi profili saranno archiviati prima del passaggio di consegne e la cronologia sarà resettata in modo da non avere nessun tweet. Questo, per esempio, è l'archivio dei tweet di Obama.

A Trump sarà quindi concesso l'utilizzo del suo profilo personale, @realDonaldTrump, in seguito al giuramento di Biden. Con però un'importante modifica: il suo account perderà le protezioni speciali che fino a gennaio caratterizzavano il suo account in quanto leader mondiale. Questo significa che la piattaforma utilizzerà le stesse regole applicate a tutti gli utenti per la moderazione ed eventualmente l'eliminazione dei contenuti considerati come falsi o pericolosi.