twitter test funzionalità

Twitter negli ultimi mesi ha adottato diverse funzionalità per rendere la piattaforma più libera da contenuti di violenza e odio e, continuando in questa direzione, nei prossimi giorni avvierà un test pubblico per introdurre nuove funzionalità che potranno rendere le conversazioni sulla piattaforma più sane. A renderlo noto è stata Sara Haider, responsabile di prodotto di Twitter, in una intervista rilasciata a Engadget in occasione del CES in corso in questi giorni a Las Vegas. Nelle prossime settimane alcune migliaia di utenti, tra quelli che ne faranno richiesta, potranno iniziare a sperimentare le funzionalità, in una fase che precede il lancio ufficiale. Alcune di esse erano state già annunciate lo scorso anno dall'azienda guidata da Jack Dorsey.

Tra le novità che Twitter vuole introdurre, chiedendo agli utenti di testarle, c'è l'indicatore di presenza, una funzionalità molto simile a quella che si vede su altre piattaforme come Facebook o LinkedIn. In pratica, questa funzionalità permetterà all'utente di essere attivo ai propri follower, questo per incentivare le conversazioni in tempo reale.

Altra novità, che non era stata anticipata nei mesi scorsi, è il tweet "rompighiaccio", una modalità attraverso la quale gli utenti possono rompere il ghiaccio su alcuni argomenti specifici e chiedere ad altri di esprimere il proprio parere. Inoltre, c'è la possibilità di fissare il tweet rompighiaccio nella sezione in alto all'interno del proprio profilo, per renderlo ancora più visibile.

tweet rompighiaccio
in foto: Esempio di tweet rompighiaccio

"Stiamo apportando dei cambiamenti piuttosto importanti al modo in cui le conversazioni appaiono e si sviluppano su Twitter. Vogliamo davvero portare la nostra comunità ad intraprendere questo viaggio insieme a noi ed esserne parte attiva. Vogliamo avviare questo tipo di esperienze più spesso", ha detto la Haider.

Gli utenti potranno liberamente candidarsi come "beta tester" per usare le nuove funzionalità e condividere l'esperienza con i propri followers, ma Twitter fa sapere che saranno selezionati solo poche migliaia di essi. È probabile che l'introduzione delle funzionalità possa avvenire entro pochi mesi, anche se Twitter non ha reso note ufficiali su questo punto.