morandi_sanremo_2012

Si è conclusa ieri sera la sessantaduesima edizione del Festival di Sanremo, la prima dall’esplosione di Twitter in Italia. La manifestazione canora è da sempre uno degli eventi televisivi più seguiti e, anche quest’anno, ha tenuto incollati davanti al televisore la media di circa 11 milioni di telespettatori a serata.
Rispetto all’edizione del 2011, gli ascolti sono aumentati nella serata d’esordio e in quella finale, diminuiti nelle altre tre serate.

Su Twitter, l’evento è stato seguito con lo stesso interesse, e i tweet totali contenenti la parola «sanremo» hanno toccato quota 244 mila, con una media di 48mila a serata.
Il Festival di Sanremo 2012 è stato il primo vero esperimento di social tv ad avere numeri significativi, tali da permettere il confronto tra l’andamento dell’auditel e il rumore prodotto sul sito di microblogging. Il quadro che emerge è interessante, in quanto dimostra come la curva del picco di ascolti viaggi quasi in parallelo con il numero di tweet dedicati al Festival.
Nell’analisi effettuata non sono state prese in considerazione altre tendenze – «occupysanremo», «Celentano», «Belen», «Morandi», «Emma» – poiché non rappresentano un campione esaustivo ai fini di questa rilevazione.

Grafico Comparativo

Nel grafico che segue – in cui è descritto l’andamento complessivo dei tweet contenenti la parola «sanremo» – si può notare come il Festival sia stato rilevante anche a livello mondiale, superando in ciascuna serata la soglia dello 0.3% dei tweet universali, con uno 0,46% come picco massimo, raggiunto durante la prima serata.

h24 sanremo