twitter test funzionalità

Utilizzi l'applicazione di Twitter per Android? Dovresti aggiornarla immediatamente. Il social network ha infatti comunicato a tutti i suoi utenti l'esistenza di una vulnerabilità critica all'interno dell'applicazione dedicata al sistema operativo di Google in grado di mettere a rischio le informazioni personali degli utenti e i loro messaggi privati. Annunciato in un post ufficiale sul blog e tramite una notifica inviata a tutti gli iscritti, il bug nel sistema del social network sarebbe già stato risolto dall'azienda, ma per essere davvero al sicuro gli utenti devono assolutamente aggiornare l'applicazione. Se non riuscite ancora ad aggiornare l'app, il social consiglia di utilizzare l'interfaccia web.

Si tratterebbe quindi di una problematica estremamente grave che ha costretto Twitter a sviluppare un aggiornamento d'emergenza che tutti dovrebbero installare. E se non potete, è meglio non continuare ad utilizzare l'app. "Prima della correzione, attraverso un complesso processo che comprende l'inserimento di codice maligno nelle aree di memoria private dell'app di Twitter era possibile accedere informazioni private dall'applicazione" ha scritto l'azienda nel post. Tra questi dati figurano i messaggi privati, i tweet privati e le informazioni sulla geolocalizzazione. Insomma, elementi estremamente importanti che nelle mani sbagliate avrebbero provocato gravi danni.

L'azienda ha però specificato di non aver trovato indizi di un utilizzo malevolo di questa falla ad oggi, ma anche che "non possiamo esserne completamente sicuri, quindi prenderemo delle precazioni aggiuntive". Per questo Twitter ha deciso di notificare a tutti gli utenti la problematica, invitandoli ad aggiornare l'applicazione o ad utilizzare la versione web del social network nel caso in cui non fosse possibile effettuare l'update del software sul proprio smartphone. Potete trovare l'ultima versione di Twitter nel Play Store. La vulnerabilità non sembra aver colpito gli utenti iOS, quindi se avete un iPhone siete al sicuro.