Sembra difficile pensarlo, eppure secondo qualche esperto potrebbe succedere prima del previsto: nel 2020 Apple potrebbe presentare un dispositivo ibrido, una sorta di iPad/iPhone pieghevole in grado di offrire sia l'esperienza di utilizzo dello smartphone che quella del tablet della mela. Secondo Dan Ives, analista della Wedbush Securities, nel 2020 l'azienda di Cupertino potrebbe avvicinarsi al settore lanciando un iPhone pieghevole, mentre nel 2021 potrebbe arrivare un iPad in grado di piegarsi e diventare facilmente trasportabile e utilizzabile in movimento rispetto a quanto succede oggi con un normale tablet.

Secondo l'analista, Apple starebbe spingendo con forza lo sviluppo di questi dispositivi all'interno dei suoi laboratori a Cupertino, sottolineando che l'aspetto principale per la mela è quello di trovare il giusto equilibrio tra qualità e prezzo e che per Apple non è ormai importante essere la prima azienda a lanciare una nuova tecnologia sul mercato. Di certo gli annunci di Huawei e di Samsung hanno messo forti pressioni sulla mela, ma la sua strategia negli ultimi anni è stata proprio quella di introdurre una tecnologia senza fretta, ma sviluppandola appieno.

Stando alle indiscrezioni, il dispositivo ibrido completamente aperto dovrebbe avere le dimensioni dello schermo di un MacBook e verrebbe spinto come rivale del Surface di Microsoft. Ovviamente si tratterebbe di un dispositivo pronto a supportare il 5G. Che Apple stia lavorando ad un dispositivo del genere, che sia un iPad o un iPhone, è praticamente certo, ma resta da capire con che tempistiche la mela ha intenzione di introdurre questa nuova categoria sul mercato. La scadenza del 2020 o anche del 2021, vista l'attuale situazione dei modelli che sarebbero dovuti uscire entro l'estate, potrebbe essere estremamente ottimista, anche prevedendo un prezzo che sarà sicuramente superiore (e non di poco) a quello degli attuali iPhone e iPad.