Dopo il blackout totale di ieri mattina i clienti Unicredit si stanno trovando di fronte a un paradossale nuovo tilt generalizzato dei sistemi informatici della loro banca, il secondo in due giorni. A meno di 24 ore di distanza dai disservizi che si sono verificati ieri, a partire dalla mattinata di oggi martedì 15 settembre l'istituto non è raggiungibile né per i servizi di home banking né per quelli ancora più importanti dietro all'erogazione del denaro e ai pagamenti online e offline tramite carte.

Unicredit Down per la seconda mattinata

Le segnalazioni hanno iniziato a pervenire online in massa già nelle prime ore della mattinata, ma secondo il portale Downdetector i primi disservizi si sono già registrati a notte fonda: l'esigua quantità di segnalazioni nelle ore della notte è probabilmente da riferirsi al solo fatto che non in molti hanno provato a collegarsi al sito di Unicredit a quell'ora. L'home banking non è però l'unico aspetto rimasto coinvolto dai malfunzionamenti. Esattamente come accaduto nella giornata di ieri, tutto ciò che riguarda i servizi al cliente non è in funzione: l'accesso a sito e app è interrotto dal messaggio "si è verificato un errore imprevisto" e le transazioni e l'erogazione di denaro vengono rifiutati.

Unicredit non funziona, le risposte della banca

Come ieri, l'istituto sta rispondendo agli utenti su Twitter riferendo di essere al lavoro per ripristinare "la corretta operatività" dei servizi nel più breve tempo possibile, ma tutti gli altri canali di comunicazione del gruppo sono comprensibilmente intasati di richieste di assistenza e lasciano così senza risposte tutti coloro che non sono abituati a rivolgersi ai social in queste situazioni.

Conti al sicuro, ma non senza disagi

Queste persone non sono poche, e senza una risposta telefonica pronta potrebbero essere legittimamente preoccupate per i loro risparmi, anche se in realtà non c'è rischio che i conti siano in pericolo. Resta il fatto che trovarsi senza contanti e con una carta temporaneamente non funzionante in una situazione come la semplice spesa al supermercato rappresenta un disagio non da poco.