THQ Nordic, l'editore austriaco di videogiochi responsabile della pubblicazione di titoli come Darksiders, Saints Row e Destroy all Humans, ha annunciato l'acquisizione della casa di sviluppo italiana Milestone, famosa per i titoli di corse MotoGp, MXGP e Ride, attraverso la sua sussidiaria Koch Media. L'accordo prevede l'acquisto del 100 percento delle azioni di Milestone per 44,9 milioni di dollari, una cifra che potrebbe quasi raddoppiarsi nel corso dei prossimi anni se l'azienda italiana centrerà le previsioni di crescita. Dal 2013 i videogiochi di corse di Milestone hanno venduto 8 milioni di copie. Attualmente la casa produttrice ha cinque titoli in sviluppo.

Le stime di THQ Nordic in merito alla crescita della realtà nostrana prevedono ricavi tra i 27,5 e i 32,25 milioni di euro, con un margine operativo lordo stimato tra i 15,5 e i 18 milioni di euro. Come parte dell'accordo, se Milestone raggiungerà un risultato ante oneri finanziari pari a 39,6 milioni di euro entro la fine dell'anno fiscale 2022, THQ Nordic pagherà ulteriori 28,9 milioni di dollari in contanti e azioni. Se raggiungerà i 51,5 milioni di euro, invece, l'editore pagherà 37,6 milioni di dollari, quasi raddoppiando l'offerta attuale.

Nel corso degli ultimi anni THQ Nordic ha avviato una forte strategia di acquisizioni che hanno portato sotto il suo cappello un grande numero di case produttrici. Nel caso di Milestone, questo accordo garantirà al distributore una forte presenza nell'ambito corse, soprattutto per quanto riguarda i videogiochi su licenza di sport su due ruote. Fondata nel 1994 con il nome di Graffiti, nel 1996 l'azienda italiana ha preso il nome di Milestone: ad oggi conta 200 dipendenti. In seguito alla fusione, l'attuale CEO Luisa Bixio continuerà a guidare il gruppo. Oltre a Milestone, THQ Nordic ha acquisito altre due realtà: Gunfire Games e Goodbye Kansas.