È in arrivo una brutta notizia per i clienti Vodafone più tradizionalisti che continuano a preferire l'acquisto di ricariche cartacee al posto delle più pratiche alternative online. Secondo indiscrezioni intercettate e riportate da Mondomobileweb, l'operatore britannico si starebbe apprestando a modificare i tagli di ricarica che mette tradizionalmente a disposizione nei punti vendita fisici come edicole e supermercati; in particolare i rivenditori potrebbero essere presto privati delle ricariche in formato scratch card nei tagli minori finora a disposizione: quelli da 5 e 10 euro.

Le schede in questione sono le classiche card con retro da grattare che nasconde il codice a 16 cifre da inviare via SMS o da comporre attraverso il tastierino dopo aver chiamato il servizio di ricarica della società, mentre la data ufficiale fissata per il termine della loro distribuzione sarebbe proprio quella di oggi, 19 settembre. Le ricariche Vodafone da 5 e 10 euro si appresterebbero così a sparire definitivamente, ma non da subito: stando a quanto riportato i rivenditori in effetti non potranno più rifornirsene, ma dovranno comunque terminare le scorte acquistate fino a questo momento dall'operatore, motivo per cui l'effettiva sparizione avverrà solo tra qualche giorno o settimana.

Le ricariche da 5 e 10 euro continueranno a essere disponibili attraverso i servizi di ricarica online, anche se la decisione presa dall'operatore priverà della loro comodità una fetta di utenti meno avvezza alla navigazione su Internet. Acquistare ricariche di piccolo taglio può essere in effetti un modo efficace per tenere sotto controllo i consumi ed evitare che la disattivazione accidentale di promozioni o tariffe porti a consumare inutilmente decine di euro; a partire dai prossimi giorni potrebbe essere un vantaggio accessibile solo via web.