Nonostante WhatsApp sia una delle applicazioni più utili e utilizzate in assoluto sugli smartphone, non può compiere il miracolo di rendere del tutto reperibili nei confronti dei propri contatti. Per chiunque abbia bisogno di rispondere ai messaggi ricevuti in ogni momento, c'è però una soluzione ingegnosa: un'app per smartphone Android che si chiama AutoResponder per WhatsApp e funziona come una vera e propria segreteria telefonica intelligente per l'app di messaggistica istantanea del gruppo Facebook.

Reperibile sul Play Store di Google, AutoResponder per WhatsApp è disponibile sia in una versione gratuita zeppa di pubblicità (e in realtà piuttosto povera di funzioni), sia in una versione Pro nella quale sono sbloccate tutte le opzioni più utili. Il funzionamento è semplice: si impostano da una parte una serie di regole che innescano le risposte da dare a seconda dei messaggi ricevuti, e dall'altra le risposte che si desidera che l'app dia in automatico alla ricezione dei messaggi.

AutoResponder per WhatsApp

Si può ad esempio decidere di attivare le risposte in modo molto selettivo, ad esempio alla sola ricezione del messaggio "ciao", oppure di formule simili impostabili a piacimento; si può attivare la funzionalità solo per i messaggi ricevuti da determinati contatti, oppure è possibile accantonare del tutto i filtri e far partire risposte preimpostate ogni qualvolta che un contatto qualunque scrive qualunque cosa, come una segreteria telefonica nella quale il proprietario avvisa di non poter rispondere. Il sistema insomma è estremamente flessibile e consente di definire e tenere attive anche più regole diverse contemporaneamente.

AutoResponder per WhatsApp, ecco il segreto

Il meccanismo tramite il quale funziona l'app è quello delle notifiche di WhatsApp. Da diverso tempo in effetti la piattaforma di messaggistica può visualizzare sugli smartphone Android delle cosiddette notifiche intelligenti, nelle quali vengono non solo mostrati i messaggi in arrivo ma viene anche data la possibilità di rispondere all'interno di pratiche caselle di testo senza dover neanche aprire l'app. AutoResponder per WhatsApp è pensato per intercettare queste notifiche, leggerne il contenuto e – quando quest'ultimo corrisponde ai criteri definiti in fase di impostazione – utilizzare la casella di testo per rispondere al posto dell'utente.

Potrebbe sparire presto

Si tratta di un meccanismo intelligente, che però sfrutta in modo creativo una funzione di Android pensata per tutt'altro, e per questo motivo potrebbe sparire da un momento all'altro dal Play Store di Google. Per utilizzare l'app in effetti occorre darle un permesso molto particolare (quello di leggere tutti i messaggi WhatsApp in arrivo) che la casa di Mountain View non è mai felice di vedere abusato. Gli sviluppatori di WhatsApp inoltre potrebbe non essere contenti di sapere che un software esterno basa il proprio successo sulla lettura indiscriminata dei messaggi che transitano dai propri server. Se Google o Facebook insomma dovessero trovare da ridire nei confronti di AutoResponder per WhatsApp, potrebbero forzare lo sviluppatore a farla sparire dal negozio digitale di Android.