whatsapp motore bufale

Proseguono gli sforzi degli sviluppatori di WhatsApp per tentare di rendere la piattaforma più vivibile dal punto di vista della privacy e meno dannosa da quello della diffusione indiscriminata di notizie non verificate. Nell'ultimo aggiornamento in via di diffusione a partire da queste ore l'app darà agli utenti la possibilità di decidere chi può invitarli all'interno delle chat di gruppo. La nuova opzione sarà presto raggiungibile tra le impostazioni di WhatsApp, nella sezione privacy. Lì, la voce relativa ai gruppi consentirà di scegliere se accettare automaticamente gli inviti da parte di tutti o solo dei contatti già memorizzati, oppure se rifiutare qualunque tipo di invito del genere.

Vien da sé che il filtro non è stato pensato soltanto per evitare di essere invitati all'interno di gruppi particolarmente attivi da parte di amici e parenti, ma risponde a un'esigenza di un altro tipo: quella di proteggere gli utenti dalla pratica degli inviti a pioggia da parte di contatti sconosciuti. Dal momento che i gruppi WhatsApp possono accogliere fino a 256 partecipanti, può capitare infatti che qualcuno decida di invitare numeri di telefono casuali all'interno delle stanze virtuali e approfittare del pubblico appena acquisito per diffondere spam, messaggi di propaganda o notizie false. In Italia non è una usanza particolarmente diffusa, ma in altri Paesi questa pratica ha contribuito alla diffusione di bufale e disinformazione in più episodi.

La novità dovrebbe arrivare nelle prossime settimane a bordo delle versioni Android e iOS della piattaforma. Una volta pronto il filtro, i più attenti alla privacy potranno comunque impostarlo tranquillamente per bloccare tutti gli inviti: nel caso di una nuova richiesta, per essere effettivamente aggiunti a un gruppo occorrerà semplicemente dare il proprio assenso all'ingresso.