Ormai è praticamente ufficiale: il lancio di Xbox Series X, la console di nuova generazione realizzata da Microsoft, avverrà a novembre. Da mesi era chiaro che l'attesa macchina da gioco sarebbe stata lanciata sul mercato in tempo per le vacanze natalizie di quest'anno, e lo stesso aveva confermato la casa di Redmond nel presentare ufficialmente la console al pubblico. Quel che non era chiaro però era quando effettivamente il dispositivo sarebbe stato acquistabile dai primi videogiocatori, ma la conferma è arrivata in queste ore con un intervento sul blog della divisione Xbox dell'azienda.

Per quanto attesa, la notizia servirà a rassicurare gli animi di tutti coloro che temevano ritardi nel debutto di Xbox Series X dovuti alla pandemia di coronavirus. La diffusione del contagio del resto ha fermato o rallentato numerose attività produttive; rimanendo nell'ambito hi tech, l'esempio più eclatante al riguardo è quello di Apple, che ha dovuto posticipare di alcune settimane l'uscita dei suoi prossimi iPhone proprio a causa di ritardi a cascata nella catena di approvigionamento dovuti alle misure di contenimento anti Covid-19. Secondo indiscrezioni intercettate da The Verge, Xbox Series X dovrebbe vedere la luce già nella prima settimana del mese; in caso di imprevisti la data potrebbe slittare in avanti, ma sempre rimanendo all'interno di novembre.

Al lancio di Xbox Series X mancherà però un ingrediente di non poco conto: Halo Infinite, l'ultimo capitolo della celebre serie di sparatutto nata proprio su Xbox e che dalla nascita della serie di console accompagna il lancio di ogni generazione. Come annunciato dalla stessa Microsoft, gli sviluppatori del titolo sono stati costretti a posticiparne il lancio al 2021, lasciando così la console priva di una delle sue esclusive di lancio più importanti. In questo caso la pandemia ha effettivamente avuto un ruolo, almeno stando alla spiegazione ufficiale fornita dalla casa di sviluppo