0 CONDIVISIONI

Yahoo punta su Livestand: l’edicola digitale che promette novità

Yahoo! decide di buttarsi nel trend degli aggregatori di news provando a lanciare la sua, personalissima, edicola online: Livestand. Segni particolari: personalizzazione per utenti e inserzionisti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Anna Coluccino
0 CONDIVISIONI
yahoo-livestand

Casomai non fosse chiaro, ci pensa Yahoo! a sottolineare, per l'ennesima volta, che uno degli indiscussi trend tecnologici di questo primo scorcio di 2011 è (e sarà) l‘aggregatore di news. Uno strumento destinato a crescere in numero e qualità, perché -come affermato da uno dei fondatori di Twitter, Evan Willimas– sul web "c’è troppa roba. Ho l’impressione che la maggior parte degli strumenti che utilizziamo per organizzare le informazioni non siano stati creati per gestire un mondo di informazioni infinite"; è quindi necessario ideare una formula in grado di fare da "filo di Arianna" a chiunque si avvicini alla rete con lo scopo di reperire informazioni. Ma come si fa? Che cosa ci si può inventare per gestire un mondo di informazioni infinite; per fare in modo che il web non si trasformi in un inestricabile labirinto di notizie incerte? Da questo punto di vista, Yahoo! offre una soluzione semplice ma potenzialmente efficace: la personalizzazione del news feed.

Dopo che Apple ha nominato Flipboard app iPad dell'anno 2010, Murdoch ha investito 30 milioni di dollari in The Daily e il New York Times ha presentato il prossimo lancio dell'applicazione News.me come  "qualosa di meraviglioso e sbalorditivo nel campo delle social news", anche Yahoo! decide di buttarsi nel mucchio provando ad annunciare il lancio della sua, personalissima, edicola online . E prima che qualcuno si chieda se c'era davvero bisogno di un altro aggregatore fotocopia, lo staff di Yaoo si affretta a chiarire che: Livestand è diverso, Livestand è nuovo «Livestand è un immenso ambiente che offre un’esperienza dinamica e personalizzata per gli utenti e un canale di contenuti attivi e sempre aggiornati per editori e inserzionisti», queste le parole con cui Blake Irving, Executive Vice President e Chief Product Officer di Yahoo!, ha dato l'annuncio del lancio, entro la metà del 2011, del nuovo servizio. Inizialmente, Livestand verrà lanciato come applicazione per tablet e solo in un secondo momento (che però si preannuncia prossimo) vedrà la luce come servizio browser-based e sarà supportato da tutti gli smartphone di ultima generazione.

Stando alle dichiarazioni di Irving, uno strumento come Livestand è indispensabile perché "l'adozione di tablet e cellulari è in rapida crescita, ma i contenuti multimediali digitali non stanno tenendo il passo. Gli utenti non riescono a trovare le pubblicazioni che acquistano in edicola ed editori e inserzionisti non riescono a entrare in contatto con il pubblico a cui si rivolgono". Yahoo!, quindi, non propone soltanto una personalizzazione dedicata agli utenti, ma pensa anche agli inserzionisti che stentano ad intercettare il target di riferimento. Insomma, sembra proprio che il famoso portale stia provando a reinserirsi tra i maggiori trend della rete apportando contributi innovativi. Vedremo se alle belle parole faranno seguito fatti concreti o se, come spesso accade, gli annunci di "novità assoluta" si riveleranno soltanto fuffa pubblicitaria.

0 CONDIVISIONI
Ongo: ecco a voi l’edicola digitale
Ongo: ecco a voi l’edicola digitale
Google vs Apple: edicola digitale per Android contro iPad e iTunes
Google vs Apple: edicola digitale per Android contro iPad e iTunes
La battaglia legale di Yahoo! continua
La battaglia legale di Yahoo! continua
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views