29 Settembre 2021
12:03

YouTube cancella i canali tedeschi di Russia Today: “È una dichiarazione di guerra”

La piattaforma di video in streaming ha eliminato RT DE e DFP, due programmi della famosa emittente televisiva russa. Per Google avrebbero violato i principi sulla base dei quali deve basarsi l’informazione relativa al pandemia. Secondo Margarita Simonyanla, direttrice di RT, si tratta di una guerra mediatica da parte della Germania.
A cura di Ivano Lettere

"Questa è una vera e propria guerra mediatica dichiarata dalla Germania contro la Russia". È il commento a caldo della direttrice di RT (Russia Today) Margarita Simonyan, espresso sul proprio profilo Twitter, dopo la decisione di YouTube di cancellare i canali in lingua tedesca dell'emittente televisiva satellitare russa diffusa in tutto il mondo e finanziata dallo Stato. La denuncia è arrivata anche da Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo, definendo la scelta adottata dalla piattaforma americana come una "guerra d'informazione".

Le ragioni del provvedimento

Il colosso del web ha cancellato i canali in lingua tedesca di Russia Today, RT DE e DFP (Der Fehlende Part), per aver violato "la politica di disinformazione sul coronavirus". D'altra parte, non è la prima volta che il canale russo si ritrova invischiato in controversie di questa natura. Negli anni, ha rappresentato un vero e proprio ricettacolo per le teorie del complotto: dalle scie chimiche al crollo delle Torri Gemelle, fino ad arrivare al riscaldamento climatico. Inoltre, i rapporti con gli Stati Uniti non sono mai stati idilliaci. Prima di questa disposizione, nel novembre 2017, Eric Schmidt, presidente del consiglio di amministrazione di Google, ha dichiarato che RT e Sputnik sarebbero state deindicizzate dalle notizie del motore di ricerca in ragione di un approccio propagandistico basato su messaggi "ripetitivi, falsi o strumentalizzabili".

La risposta russa

Non si è fatta attendere la replica di Roskomnadzor, il regolatore nazionale dei media russi, che ora pretende una spiegazione da Google sulla mossa di YouTube, considerata un atto inaccettabile di censura. Nella lettera inviata ieri, 28 settembre, alla multinazionale di Menlo Park, il servizio federale per la supervisione delle comunicazioni, della tecnologia per l'informazione e dei mass media ha scritto che "la cancellazione da parte di Youtube dei video presenti su questi canali viola i principi chiave della libera distribuzione delle informazioni e dell'accesso senza ostacoli alle stesse".

“YouTube ha sempre avuto norme per la community chiare, che delineano ciò che è consentito sulla piattaforma" ha invece commentato la piattaforma in una nota. "RT DE ha ricevuto un avvertimento per il caricamento di contenuti che violavano la nostra politica di disinformazione relativa al COVID. Ciò ha comportato la sospensione del loro diritto di pubblicazione. Durante questa sospensione, hanno cercato di eludere l’esecuzione utilizzando un altro canale e, di conseguenza, entrambi i canali sono stati chiusi per violazione dei Termini di servizio di YouTube".

St3pNy si rivolge ai fan su YouTube: “Il mio canale sta morendo”
St3pNy si rivolge ai fan su YouTube: “Il mio canale sta morendo”
18 di Videonews
"Il mio canale sta morendo": St3pNy si rivolge ai fan su YouTube
"Il mio canale sta morendo": St3pNy si rivolge ai fan su YouTube
"Non faccio più views?" Favij racconta perché il suo canale YouTube è in calo
"Non faccio più views?" Favij racconta perché il suo canale YouTube è in calo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni