13:28

A Look Back di Facebook, come scaricare e condividere il proprio video [GUIDA]

In occasione del suo decimo anniversario, il social network più diffuso al mondo ha regalato ad ognuno dei propri utenti un video nel quale è possibile dare "Uno sguardo al passato", per rivedere i momenti più interessanti della propria vita su Facebook, a partire dal momento dell'iscrizione.

Esattamente dieci anni fa nasceva Facebook. Per festeggiare l’evento, il social network ha realizzato un video, che in un certo senso potrebbe essere definito addirittura “nostalgico”, nel quale per ogni utente vengono mostrati i contenuti più rilevanti (in base a like ed interazioni) dal momento dell’iscrizione. Nel realizzare il video però, gli sviluppatori di Facebook hanno omesso (molto probabilmente volontariamente) la possibilità di condividere il proprio Look Back.

A Look Back di Facebook, come scaricare e condividere il proprio video [GUIDA].

Ma non tutto è perduto. Grazie ad una semplice procedura, sarà possibile far vedere a tutti gli amici sul social network il video, scaricandolo e pubblicandolo nuovamente sul proprio profilo. Le modalità con la quale è possibile scaricare il video sono sostanzialmente due: il download del video stesso (tramite un plugin da installare in Google Chrome), oppure la registrazione della schermata del proprio computer. Ovviamente la procedura più semplice è quella che si ottiene scaricando il video direttamente, ma non a tutti gli utenti può andar giù l’installazione di componenti aggiuntivi direttamente nel browser.

AGGIORNAMENTO: A quanto pare, gli sviluppatori del social network si sono resi conto della dimenticanza, ed hanno da pochissimo aggiunto il tasto “Condividi il tuo video” nella pagina principale di “A look back”. Meglio tardi che mai!

Come scaricare il video

Scaricare il video di “Uno sguardo al passato” è semplicissimo: basta installare in Google Chrome un plugin chiamato Video Downloader Professional (raggiungibile cliccando QUI).

Installato gratuitamente il componente aggiuntivo, comparirà un’icona nella finestra del browser (in alto a sinistra): qualora non fossero presenti video nella pagina che state visitando, il componente aggiuntivo sarà rappresentato da un’icona statica a forma di pellicola cinematografica.

A questo punto, per scaricare il video, non dovrete far altro che andare all’indirizzo https://www.facebook.com/lookback ed iniziare la riproduzione in HD: l’icona del componente aggiuntivo si trasformerà in una freccia di colore verde che rappresenterà la presenza di un video scaricabile nella pagina che state visitando.

Cliccate su “Download” ed il video sarà sul vostro computer in men che non si dica, pronto ad essere pubblicato sulle vostre bacheche.

Come registrare il desktop

Qualora non voleste installare Chrome o nessun componente aggiuntivo al vostro browser, l’alternativa è quella di utilizzare un’applicazione in grado di registrare la schermata del vostro computer.

E’ un’operazione fattibile gratuitamente anche utilizzando Quick TimeSoundFlower (un plugin necessario per la regisrazione dell’audio), ma per un risultato ottimale è necessario utilizzare alcune applicazioni studiate e sviluppate proprio per questo scopo.

Le applicazioni per registrare il desktop sono ormai tantissime, molte delle quali però sono a pagamento:

  • se utilizzate Windows come sistema operativo, il nostro consiglio è quello di scaricare EZVid (raggiungibile cliccando QUI). Si tratta di un’applicazione gratuita e ben fatta, all’interno della quale troverete anche un semplice editor video, con il quale potrete tagliare e rimontare i video appena registrati.
  • Se utilizzate un Mac invece, il nostro consiglio è quello di scaricare I ShowU HD (raggiungibile cliccando QUI). L’applicazione è a pagamento, ma vale i soldi che costa: le opzioni di registrazione sono molteplici, ed è possibile utilizzare filtri e plugin aggiuntivi. E’ pienamente compatibile con Mac OS X 10.9 e gli sviluppatori rilasciano aggiornamenti molto frequentemente.

Insomma, restano ancora sconosciuti i motivi che hanno spinto gli sviluppatori della piattaforma di condivisione per eccellenza a non rendere condividere il video (forse) più bello e nostalgico che ha regalato ai propri utenti. In attesa di conoscerne le ragioni, le alternative per scaricarlo e pubblicarlo sono molteplici.

Approfondimenti: 10 anni facebook, Facebook

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE