Una semplice scritta "Google" tracciata da una penna a sfera, come quelle che utilizziamo quotidianamente per prendere appunti o scarabocchiare sui fogli. Azioni che non potremmo svolgere se Ladislao José Biro non avesse inventato la penna sfera, spesso chiamata proprio con il cognome del suo creatore: biro. Nato il 29 settembre 1899, oggi avrebbe compiuto 117 anni: per questo Google ha deciso di celebrare l'uomo con un Doodle animato che mostra il funzionamento semplice ma rivoluzionario della sua invenzione, ancora oggi estremamente attuale e diffusa in tutto il mondo.

Figlio di un medico, Biró svolse una serie di lavori piuttosto diversi tra loro: dallo studio della medicina passò a lavorare come ipnotizzatore, salvo poi lasciare tutto e dedicarsi, tra le altre, alle professioni di agente di borsa, pilota, pittore, doganiere, scultore e giornalista. La sua passione, però, è sempre stata quella di inventare nuovi dispositivi, anche grazie alle competenze chimiche del fratello György. La sua invenzione più importante nasce da questo hobby unito alle esigenze del suo lavoro come giornalista, tra cui quella di scrivere più velocemente di quanto fosse possibile fare con una penna stilografica, bella a vedersi ma scomoda da utilizzare a causa della manutenzione e della facilità con cui si macchiavano fogli e indumenti.

L'idea della penna sfera lo colpì osservando la striscia lasciata da alcune biglie bagnate sulla terra: da quel momento sperimentò varie soluzioni per inserire una piccola sfera nella punta della penna per consentire un rilascio uniforme e pulito dell'inchiostro sul foglio, mentre il fratello si impegnò a sviluppare un inchiostro con una densità e viscosità adatta al nuovo sistema. Un prototipo funzionante arrivò nel 1938, poi brevettato in Ungheria e nel Regno Unito. La prima produzione di massa arriva però negli anni '40, quando il governo britannico ne fece produrre 30.000 unità per i navigatori degli aerei.

A livello di pubblico, però, non riscosse subito un grande successo a causa del costo elevato che la rendeva proibitiva per la maggior parte delle persone. La situazione cambiò con l'acquisizione della licenza da parte della Eversharp Faber e, in seguito, della Parker. Ma anche, nel 1947, da Marcel Bich, la figura che probabilmente contribuì a rendere davvero famosa la penna a sfera. Il nome vi suona familiare? Già, perché è dalla sua azienda che nacque la Bic Cristal, probabilmente la versione tuttora più famosa della penna a sfera anche in virtù del suo prezzo: 50 centesimi di franco nel 1950. Ad oggi la Bic ha venduto oltre 100 miliardi di unità ed è stata inserita all'interno della collezione del MOMA di New York. Biró non godette di tutti i ricavi della sua idea, vivendo una vita modesta fino al 24 ottobre 1985, quando morì all'età di 86 anni. Ogni 29 settembre in Argentina si celebra la giornata degli inventori a lui dedicata.