Come anticipato nel tardo pomeriggio di oggi, in occasione dell'evento Google I/O 2015, il colosso di Mountain View ha presentato ufficialmente Android Pay, il competitor di Apple Pay che sarà introdotto all'interno del nuovo sistema operativo Android M. Android Pay consentirà a tutti gli utenti in possesso di uno smartphone Android di effettuare pagamenti senza la necessità di utilizzare le classiche carte di credito. La nuova tecnologia sarà disponibile su tutti i dispositivi con tecnologia NFC e fin dal lancio sarà compatibile in numerose negozi tra cui GameStop, OpenTable, Spring, Hotels.com, Groupon, Etsy, Expedia e Coca Cola.

Come già avviene per Apple Pay, anche Android Pay sarà attivabile con carte di credito Visa, Mastercard, American Express e Discover. Il sistema offrirà, come per la tecnologia presentata dal colosso di Cupertino, di utilizzare l'impronta digitale (fingerprint support) al posto delle tradizionali password per confermare il pagamento. Inizialmente il servizio sarà disponibile esclusivamente negli Stati Uniti ma dopo qualche mese sarà reso disponibile anche in Europa. Il nuovo servizio del colosso di Mountain View consentirà a tutti gli utenti di utilizzare il modulo NFC per effettuare pagamenti nei negozi, senza la necessità di utilizzare una carta di credito. Nessuna informazione al momento per quanto riguarda i rumor riguardo un programma di fidelizzazione che consentirà agli utenti che utilizzano il servizio di ricevere sconti ed offerte e al negoziante di stilare un profilo dettagliato degli acquirenti, con dettagli sul numero di transazioni effettuate e sulla tipologia di prodotti acquistati.