Sembra che le critiche abbiano avuto effetto. Dopo la pubblicazione del nuovo contest fotografico "Shot on iPhone Challenge" da parte di Apple, in molti hanno contestato all'azienda americana il fatto di non prevedere un premio in denaro per i 10 vincitori, i cui lavori finiranno al centro di una campagna pubblicitaria globale. Inizialmente, infatti, Apple non prevedeva il pagamento degli artisti, le cui immagini sarebbero finite su cartelloni pubblicitari e all'interno delle pagine del sito ufficiale. Ora, invece, la mela ha deciso di fare un passo indietro e aggiornare il regolamento.

"Apple crede fermamente che gli artisti debbano essere retribuiti per il loro lavoro" si legge nella nuova versione del comunicato stampa. "I fotografi che hanno scattato le 10 foto vincitrici riceveranno un pagamento per poter utilizzare le immagini sui cartelloni e negli altri canali comunicativi di Apple". L'azienda non ha specificato se questo pagamento sarebbe avvenuto anche prima delle critiche né ha svelato l'ammontare di questa somma. Il regolamento, però, è passato dall'avere una voce "Il premio non ha valore in denaro" a "I vincitori riceveranno un compenso per la licenza delle immagini".

Come funziona la Shot on iPhone Challenge

Tra il 22 gennaio e il 7 febbraio Apple cercherà le più belle foto scattate dai suoi dispositivi portatili nell’ambito di una "Shot on iPhone Challenge". Una giuria selezionata valuterà gli scatti provenienti da tutto il mondo e proclamerà a febbraio le 10 foto vincitrici, che saranno mostrate su affissioni esterne in alcune città, negli Apple store e online. È possibile inviare le proprie proposte scattate con un iPhone – non è necessario che sia stato usato l'ultimo modello uscito – direttamente online, sia tramite il proprio account Instagram o Twitter che per email. Le foto devono essere state scattate negli ultimi sei mesi. Qui tutte le istruzioni.