Sono decenni ormai che Apple è conosciuta in tutto il mondo come un'azienda tecnologica tra le più prestigiose e innovative; eppure uno dei suoi prodotti più riusciti e meno conosciuti ha ben poco di tecnologico, almeno in senso stretto: si tratta di un cartone per la pizza di forma circolare, brevettato da Apple anni fa e ideato dai suoi dipendenti per far sì che la pizza al suo interno rimanesse calda ma che la crosta rimanesse al contempo croccante. L'aggeggio non è mai entrato in commercio ed è sempre rimasto confinato all'interno del quartier generale Apple, ma in questi giorni è tornato sotto i riflettori grazie all'ultimo spot diffuso dall'azienda di Cupertino.

La clip di tre minuti racconta la storia romanzata dei quattro impiegati che hanno inventato il nuovo contenitore, ed è pensata per mettere in luce gli strumenti Apple utilizzati per progettarlo e rifinirlo in collaborazione. L'oggetto degli sforzi del quartetto poteva riguardare qualunque prodotto, ma per il ruolo di protagonista inanimato gli sceneggiatori hanno scelto proprio il fantomatico contenitore, che nei mesi precedenti all'inaugurazione del nuovo campus Apple si era guadagnato una certa notorietà dopo essere stato menzionato su Wired.

In realtà la scatola è stata brevettata nell'ormai lontano 2010, ma a parte questo si tratta di un prodotto intelligente. Al di là della forma circolare, che salva spazio ma lo rende compatibile solamente con le pizze del diametro previsto di 35 centimetri (o minore), l'involucro ha infatti altre tre peculiarità: la prima sono gli otto fori di ventilazione, che servono a far fuoriuscire l'umidità sviluppata nel contenitore dal calore della pizza facendo in modo che la fragranza della crosta rimanga invariata anche dopo lunghi viaggi; la seconda è il materiale compostabile di cui è fatto e la terza è il meccanismo di chiusura del coperchio, pensato per rimanere bloccato anche quando la consegna si fa movimentata.

Inutile aspettare per trovare l'ambito contenitore nella pizzeria sotto casa o in un Apple Store. Il fatto di averlo riproposto nel suo ultimo spot pubblicitario non significa infatti che Apple abbia improvvisamente optato per un lancio, ma è semplicemente un occhiolino ai fan della società che l'avranno sicuramente riconosciuto nel video.