Il traguardo è diventato improvvisamente a portata nelle ultime settimane, eppure nessuna azienda al mondo era mai arrivata a raggiungerlo: Apple è ora l'unica azienda al mondo ad aver toccato e superato i 2 bilioni di dollari di valore in borsa. La cifra storica è stata toccata nella giornata di oggi e non è facile da quantificare: si tratta di 2.000 miliardi, dati dal numero di azioni Apple esistenti sul mercato moltiplicato per il valore di ogni singola azione, quotato oggi a 468,28 dollari.

L'andamento delle azioni durante il lockdown

La pandemia di coronavirus sembrava dovesse avere un impatto non trascurabile per la casa di Cupertino, che basa gran parte dei suoi introiti sulla vendita di prodotti risultati impossibili da assemblare nei mesi del lockdown. L'andamento in borsa del titolo ha riflettuto parzialmente questa situazione: il valore delle azioni Apple è calato fino al picco della pandemia ma successivamente — quando gli stabilimenti produttivi in Cina hanno iniziato a riaprire — è tornato a crescere. Non solo: la crescita del titolo si è fatta anche più ripida di quanto non fosse nel periodo immediatamente precedente allo scoppio dell'epidemia a Wuhan.

Valore raddoppiato in 24 mesi

Tanto che nelle ultime settimane si è iniziato a parlare di traguardo dei 2 bilioni, proprio mentre l'aumentare del valore delle azioni premiava il CEO Tim Cook proiettandolo nel club dei miliardari. Con il traguardo raggiunto in queste ore Apple non solo si conferma l'azienda più quotata in borsa di tutti i tempi, ma anche quella in grado di accumulare più valore in meno tempo: la soglia del bilione di dollari era stata raggiunta dal gruppo ad agosto del 2018, dopo ben 42 anni di permanenza sul mercato; poco più di 24 mesi più tardi la società ha raddoppiato il proprio valore, facendolo aumentare di un bilione di dollari in appena due anni.