nuovi-macbook-pro

Quella presentata da Apple a bordo dei suoi MacBook a partire nel 2015 doveva essere la tastiera da laptop definitiva che coniugava spessore infinitesimale a prestazioni di alto livello, ma a quanto pare sarà presto abbandonata. Lo riferisce MacRumors riportando le notizie raccolte da oriente dal noto analista Ming-Chi Kuo secondo il quale il meccanismo di pressione a farfalla alla base delle ultime tastiere di MacBook e MacBook Pro lascerà presto il passo a una versione aggiornata che potrebbe debuttare su un dispositivo già verso la fine di quest'anno.

Le motivazioni alla base della scelta di Apple sarebbero da ricercarsi nella fragilità del meccanismo, che nelle sue prime iterazioni si è dimostrato particolarmente vulnerabile a granelli di polvere e altre impurità che, infilandosi sotto lo strato dei tasti, andavano a danneggiarli e a renderli inutilizzabili. La società si è confrontata con il problema in diversi modi: in alcuni casi offrendo delle sostituzioni gratuite e nel frattempo migliorando progressivamente il sistema, ad esempio con l'aggiunta di membrane protettive. Stando alle notizie riportate da Ming-Chi Kuo però, ora Apple sarebbe pronta ad accantonare del tutto i meccanismi a farfalla per tornare all'impiego di varianti a forbice.

A quanto pare però non si tratterà comunque di comuni tastiere. I costi — pur diminuendo rispetto a quelli delle criticate tastiere con meccanismo di pressione a farfalla — dovrebbero risultare comunque più alti della media, per via dell'adozione di una particolare fibra di vetro adoperata nella realizzazione dei tasti. La novità permetterebbe di ottenere elementi con una corsa più lunga pur mantenendo alta la robustezza e quasi inalterato lo spessore occupato dalla tastiera, ma non debutterà ovunque da subito.

Il primo gadget a vedere la luce con la nuova tipologia di tastiera dovrebbe infatti essere il nuovo MacBook Air la cui uscita è prevista per questo autunno, mentre purtrppo gli altri portatili attesi per la stessa finestra temporale rimarranno dotati delle attuali tastiere. Per avere un MacBook Pro dotato del nuovo meccanismo occorrerà probabilmente attendere fino al 2020.