apple ue irlanda

Dopo l'introduzione del sistema di pagamenti Apple Pay, Apple sembra intenzionata a fare un altro passo nel mondo della tecnofinanza. Secondo indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal, la casa di Cupertino sarebbe infatti sul punto di lanciare una carta di credito con il proprio marchio, sviluppata e realizzata in collaborazione con la banca d'affari statunitense Goldman Sachs. La carta, che si appoggerà al circuito Mastercard, potrebbe essere già lanciata in primavera, anche se inizialmente sarà riservata ai dipendenti della società guidata da Tim Cook.

Le caratteristiche note al momento non sono molte, ma qualche dettaglio sembra già chiaro. Si sa ad esempio che la carta sarà compatibile con il sistema di pagamenti Apple Pay ma anche che si integrerà con l'app Wallet disponibile per i sistemi operativi Apple; all'interno dell'app sarà possibile controllare il saldo del conto cui è legata la carta, impostare budget e tenere traccia degli acquisti fatti. Sembra inoltre che la carta consentirà ai proprietari di ottenere il 2% della cifra spesa per un gran numero di acquisti convenzionati, mentre le percentuali potrebbero essere anche più elevate nel caso di prodotti e servizi a marchio Apple.

Non è chiaro quando la carta di credito della società sarà messa a disposizione del grande pubblico, ma l'operazione ha tutta l'aria di essere di primaria importanza per Apple: il ritmo delle vendite degli smartphone del gruppo del resto non è più quello di una volta, mentre i guadagni relativi ai servizi offerti come la vetrina digitale App Store e le percentuali di guadagno sull'utilizzo di Apple Pay continuano a salire. Puntare sempre di più su questo versante aprendo nuovi fronti può essere la via per continuare a crescere anche mentre le vendite dei prodotti fanno registrare dati meno impressionanti di una volta.