28 Ottobre 2014
18:26

Apple Watch, ecco perché l’orologio di Apple non si chiama iWatch

Perché Apple ha chiamato lo smartwatch Apple Watch e non iWatch? La risposta arriva da un italiano, Daniele Di Salvo, fondatore dell’azienda Probendi e realizzatore dell’applicazione per smartphone iWatch.
A cura di Matteo Acitelli

Il 9 Settembre scorso sul palco del Flint Center for the Performing Arts, insieme ai nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus,  è stato presentato il primo smartwatch di Apple. Il dispositivo indossabile di Apple era atteso da molto tempo e ancor prima della presentazione ufficiale sulla rete si parlava di questo wearable device già da mesi con tanto di concept e video che hanno anticipato le foto ufficiale. Uno dei dettagli che più ha colpito il pubblico nel corso della press conference Apple è stato il nome del dispositivo: Apple Watch. Dopo mesi in cui giornalisti e consumatori hanno invaso i social network chiamando il dispositivo iWatch, Tim Cook sul palco della conferenza ha stupito tutti, il nome ufficiale dell'orologio di Cupertino è Apple Watch.

Ma perché Apple ha chiamato il wearable device Apple Watch e non iWatch? In effetti è strano che Apple non abbia utilizzato il solito prefisso "i". Il motivo sembra essere legato ad un italiano, Daniele Di Salvo. Daniele Di Salvo, 50enne, è fondatore dell'azienda Probendi, fondata negli Stati Uniti e poi trasferita in Irlanda. In un'intervista rilasciata ai microfoni di Bloomberg, Di Salvo racconta che il 3 Agosto 2008 ha registrato un'applicazione per smartphone Android dal nome iWatch che consente agli agenti di Polizia del Comune di Vercelli (ed altri clienti che utilizzano l'app) di inviare foto segnaletiche alla sede centrale tramite l'app per smartphone iWatch. Avendo depositato il marchio iWatch nel 2008, i vertici di Apple si sono visti costretti a dover trovare un nome alternativo all'orologio Apple che verrà commercializzato nei primi mesi del 2015. E come se non bastasse, Daniele Di Salvo ha annunciato che è al lavoro per produrre uno smartwatch "low cost" che chiamerà proprio iWatch. Di Salvo è volato in Cina alla ricerca di un produttore in grado di produrre un dispositivo indossabile che possa fare concorrenza all'Apple Watch con un prezzo più basso dei 350 dollari con cui potrà essere acquistato lo smartwatch di Apple, sistema operativo Android, GPS e accelerometro.

Apple Watch - Video Introduzione
Apple Watch - Video Introduzione
Apple Watch, ecco come si controllerà dall'iPhone
Apple Watch, ecco come si controllerà dall'iPhone
Apple Watch, la data di uscita fissata per aprile 2015
Apple Watch, la data di uscita fissata per aprile 2015
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni