Opinioni
2 Maggio 2016
12:18

Bitcoin, l’australiano Craig Wright rivela: “Li ho creati io”

L’imprenditore australiano Craig Wright ha annunciato pubblicamente di essere l’inventore dei Bitcoin, la valuta digitale ampiamente utilizzata sul web nel corso degli ultimi anni.
A cura di Marco Paretti

L'imprenditore australiano Craig Wright ha annunciato pubblicamente di essere l'inventore dei Bitcoin, la valuta digitale ampiamente utilizzata sul web nel corso degli ultimi anni. L'identità della mente dietro alla sua realizzazione è stata finora avvolta nel mistero, nascosta dietro al nome fittizio di Satoshi Nakamoto. Wright ha contattato le redazioni di tre testate  – BBC, Economist e GQ – fornendo le prove tecniche che ne confermano lo status di creatore. Più precisamente, l'uomo ha fornito la chiavi di crittatura direttamente collegate a blocchi di Bitcoin che sono ufficialmente nelle mani del creatore della valuta.

"Questi sono i blocchi che sono stati utilizzati nel 2009 per inviare 10 Bitcoin ad Hal Finney come prima transazione effettuata con questa moneta virtuale" ha spiegato Wright durante la dimostrazione. "Sono stato il creatore principale, ma altre persone mi hanno aiutato". Tra cui, appunto, l'esperto di crittografia Hal Finney. L'imprenditore australiano ha pubblicato un post sul blog ufficiale con il quale ha fornito le istruzioni per verificare in prima persona l'autenticità della rivelazione. A supporto di Wright si sono schierati diversi esperti del settore ed esponenti della Bitcoin Foundation, tra cui Gavin Andresen e Jon Matonis, entrambi coinvolti direttamente nella fondazione.

Chi è Craig Wright

Craig Steven Wright è un informatico australiano e imprenditore di 46 anni. Ha studiato presso la Charles Sturt University ed è stata la prima persona nel mondo a ricevere la certificazione GIAC nella sicurezza informatica. Viene considerato un genio del settore, nonostante finora sia rimasto piuttosto lontano dai riflettori. Il suo primo dottorato riguardava la teologia, mentre il secondo verteva sui rischi dei sistemi informatici. Ha lavorato per diverse aziende come IT e consulente di sicurezza, ha realizzato l'infrastruttura del primo casino online pubblicato nel 1999 ed è stato CEO dell'Hotwire Preemptive Intelligence Group, che aveva come obiettivo quello di lanciare la prima banca per Bitcoin. A dicembre alcuni rapporti lo hanno indicato come creatore dei Bitcoin, ma fino ad ora la notizia non è mai stata confermata. "Non ho pubblicato questo annuncio perché lo volevo fare. Non è stata una mia scelta" ha spiegato. "Non voglio diventare il volto pubblico dei Bitcoin. Voglio lavorare e continuare a fare ciò che faccio. Non voglio soldi né fama, solo essere lasciato in pace". Negli anni Wright avrebbe accumulato circa un milione di Bitcoin, equivalenti ad oltre 450 milioni di dollari.

Cosa sono i Bitcoin

I Bitcoin sono una controversa valuta virtuale accettata come metodo di pagamento da diversi servizi online. Le transazioni vengono gestite da un registro pubblico che, in questo modo, non consente a nessuno di "truccare" gli scambi e allo stesso tempo non fornisce ad un organo il controllo del mercato dei Bitcoin. Ma come avviene, quindi, la produzione di questa valuta? Attraverso un'operazione chiamata mining: in breve, per ottenere Bitcoin al di fuori di una classica transazione tra utenti è necessario risolvere un problema matematico avente come soluzione una cifra a 64 caratteri. Una volta risolto, l'utente viene premiato con nuovi Bitcoin. In questo modo la procedura incentiva gli utenti a fornire potenza di calcolo, proponendo problemi sempre più complessi per contrastare l'aumentare della prestazioni dei computer e assicurare un'affluenza costante di nuovi Bitcoin ogni giorno. Attualmente sono presenti circa 15 milioni di Bitcoin nel mondo. Per ricevere e inviare un pagamento con questa valuta, gli utenti devono possedere un indirizzo composto da 27/34 lettere e numeri che garantisce un totale anonimato. Tra le realtà che accettano pagamenti in Bitcoin troviamo Amazon, Save the Children, Wikipedia ed eBay.

Il creatore dei Bitcoin si tira indietro: "Non ho il coraggio di mostrarvi le prove"
Il creatore dei Bitcoin si tira indietro: "Non ho il coraggio di mostrarvi le prove"
I Bitcoin hanno perso un quinto del loro valore in 4 giorni
I Bitcoin hanno perso un quinto del loro valore in 4 giorni
Perché il prossimo sindaco di New York vuole essere pagato in Bitcoin
Perché il prossimo sindaco di New York vuole essere pagato in Bitcoin
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni