Opinioni
Bitcoin e criptovalute
11 Dicembre 2014
10:38

Bitcoin, Microsoft introduce il supporto alla valuta digitale

Con una mossa a sorpresa Microsoft ha annunciato l’introduzione dei pagamenti tramite Bitcoin, la valuta digitale creata nel 2009. Il nuovo metodo di pagamento, disponibile inizialmente solo negli Stati Uniti, permetterà di acquistare giochi, video e musica su Xbox e applicazioni su Windows Store.
A cura di Marco Paretti
Bitcoin Microsoft
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Bitcoin e criptovalute

Negli ultimi anni i Bitcoin sono diventati una presenza piuttosto forte su internet, tanto da interessare sempre più aziende disposte ad accettarli come metodo di pagamento. A queste oggi si aggiunge un protagonista di tutto rispetto: Microsoft. L'azienda di Redmon accetterà infatti i Bitcoin per i pagamenti effettuati su Xbox Live e Windows Store, una svolta importante che sottolinea l'estrema rilevanza della valuta digitale.
Il sopporto ai Bitcoin arriva dopo qualche mese dall'introduzione del convertitore dollari/Bitcoin su Bing, il motore di ricerca di Microsoft. Da oggi i Bitcoin potranno essere utilizzati per aggiungere fondi ad un account e acquistare giochi, video e musica su Xbox e applicazioni su Windows Store.

Quella di Microsoft è una mossa a sorpresa, anche perché si tratta di una delle prima grandi aziende a supportare la nuova valuta, quando nemmeno Apple e Google hanno dimostrato interesse nella moneta digitale. L'introduzione di questo nuovo metodo di pagamento è reso possibile da BitPay, un sistema nato per processare le transazioni tramite Bitcoin.
Il supporto ai Bitcoin è, per ora, solamente disponibile negli Stati Uniti e non è chiaro se l'azienda ha intenzione di ampliare la sua copertura anche in altri paesi. La mossa ha comunque ricevuto il plauso della rete; secondo gli utenti si tratta di un evento piuttosto importante.
.

Bitcoin Microsoft

L'ultima grande azienda ad aver annunciato il pieno supporto ai Bitcoin è stata PayPal a settembre. Grazie ad un importante accordo con BitPay, Coinbase e GoCoin – tre delle maggiori aziende che si occupano di pagamenti con la valuta virtuale – è stata data la possibilità a tutti i fruitori americani di PayPal di utilizzare i Bitcoin per gli acquisti online.
Un accordo, quello tra Bitcoin e PayPal, che molti hanno interpretato come una risposta alla presentazione da parte di Apple del servizio Apple Pay, il nuovo sistema di pagamento pensato per snellire e modernizzare i  pagamenti mandando in pensione le vecchie carte di credito.

Giornalista dal 2002 specializzato in nuove tecnologie, intrattenimento digitale e social media, con esperienze nella cronaca, nella produzione cinematografica e nella conduzione radiofonica. Caposervizio Innovazione di Fanpage.it.
65 contenuti su questa storia
Dopo Ftx crolla un altro colosso delle cripto: Genesis dichiara la bancarotta
Dopo Ftx crolla un altro colosso delle cripto: Genesis dichiara la bancarotta
Tutta la storia della cripto-truffa di Logan Paul, lo youtuber che vendeva oggetti virtuali senza valore
Tutta la storia della cripto-truffa di Logan Paul, lo youtuber che vendeva oggetti virtuali senza valore
Truffati dalle cripto, la storia degli italiani travolti dal crollo di Ftx:
Truffati dalle cripto, la storia degli italiani travolti dal crollo di Ftx: "Abbiamo perso 30 milioni di euro"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni